Excite

Formula 1 2014, Ferrari: "Vinceremo noi, i nuovi ingegneri lavorano benissimo"

  • Getty Images

Non c'è tempo di piangersi addosso. La stagione 2013 è andata in archivio con un bel silos carico di amarezze per i colori Ferrari, che ora punta al riscatto nella Formula 1 2014. I lavori nella galleria del vento, rinnovata come lo staff, integrato dall'arrivo di James Allison e di altri ingegneri, seminano ottimismo a Maranello.

"Una volta completato il programma di aggiornamento della galleria del vento, ormai tornata a funzionare a pieno regime" si legge in una nota diffusa dalla scuderia del cavallino rampante "ci sono tutti gli elementi per essere in grado di competere ai massimi livelli".

La Ferrari, insomma, è consapevole "che ci sarà soltanto un risultato che potrà soddisfare: la vittoria. La squadra lo deve a se stessa, ai suoi piloti e ai suoi straordinari tifosi che, anche in una stagione difficile, ci sono stati sempre vicini, dimostrandosi ancora una volta i migliori del mondo".

Per la Ferrari, comunque, il 2013 non è stato da buttare via. Perché "Alla resa dei conti nel bilancio rimangono due vittorie (Cina e Spagna) e due piazzamenti da Champions League, tanto per usare un paragone calcistico: il secondo posto di Fernando Alonso nella classifica Piloti e il terzo della squadra in quella Costruttori".

"Il terzo posto nella classifica costruttori rappresenta comunque un risultato di continuità che non ha eguali, non è giusto, perciò, buttar via il bambino con l'acqua sporca. Non crediamo di peccare di presunzione se affermiamo che, complessivamente, affidabilità, gestione delle strategie e lavoro ai pit-stop sono stati i migliori del lotto in questo 2013".

ALONSO - Fernando Alonso non ha nascosto la delusione dopo il Gran Premio del Brasile, ultima tappa della Formula 1 2013. "Volevo il Mondiale già quest'anno", le parole del driver iberico" la stagione perciò non è stata positiva".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019