Excite

Formula 1, Alonso tira le somme dopo Montecarlo

La questione a questo punto è ‘correre credendoci’ o ‘riempire i buchi della domenica’, qui sta la differenza abissale. Fatto sta che quando vedi un pilota che vince sempre, mettendo in scena uno strapotere assoluto e per di più baciato anche dalla fortuna, a bordo di una macchina che si chiama come la lattina di una bibita energetica... beh allora è normale che saltino i nervi.

Calendario e piloti, tutto quel che c’è da sapere sul Mondiale 2011

Il problema è che ogni Gp che passa è sempre peggio e Vettel è sempre più da solo lassù in cima, inattaccabile con i suoi a 143 punti, il doppio di Alonso che ne ha 69: ‘I conti li sappiamo fare – spiega lo spagnolo della Ferrari al suo rientro a Maranello - il ritardo in classifica si fa sempre più ampio, ma né io né la squadra siamo abituati a mollare la presa’.

Domenica avevamo la concreta possibilità di vincere la prima gara della stagione e l'interruzione decisa dopo l'incidente di Petrov ed Alguersuari – è qui che entra in scena la fortuna sfacciata di Vettel - ci ha tolto la chance di provarci fino all'ultimo’. La strategia puntava sulle due soste contro l’unica del campione del mondo, che però è potuto rientrare a cambiare le gomme proprio quando si vedeva che non ne aveva più: 'Nella seconda parte della gara, dopo il pit-stop, avevo cercato di risparmiare le gomme - spiega - proprio in previsione degli ultimi giri, quando speravo di approfittare di un'eventuale difficoltà di Sebastian con i suoi pneumatici, visto che li aveva in macchina ormai da tanti giri. Invece questo piano è sfumato. Alla fine s'impone Vettel, allora subentra un senso di delusione, ma bisogna accettarlo perché sappiamo che a Monaco situazioni come quelle che si sono verificate ieri sono frequenti’.

E allora rimangono solo sentimenti come la passione la rabbia che portano Alonso a dire: ‘Abbiamo la voglia e il dovere di crederci. Ci aspettano due gare che, sulla carta, dovrebbero vederci competitivi e poi, prima della pausa estiva, tireremo le somme’. Già si vedrà, certo è che a mandare giù un campionato così ci vuole davvero tanta passione.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020