Excite

Formula 1, Briatore esclude il ritorno: "Non ho tempo"

  • Getty Images

Flavio Briatore ribalta il concetto espresso da Franco Califano nella canzone "Non escludo il ritorno" ed allontana ogni ipotesi relativa ad una clamorosa ricomparsa nel grande circus della Formula 1.

L'ex Team principal ha parlato in una intervista rilasciata al magazine F1 racing. Per l'imprenditore poiemontese, manager fra l'altro di Fernando Alonso e Mark Webber, non esistono le condizioni per un ritorna nel campionato motoristico più ambito.

"Lavoro per 20 ore al giorno per seguire i miei interessi, i miei investimenti, ho una famiglia, un bambino di tre anni, non avrebbe senso un mio ritorno".

Briatore ne ha approfittato per ricordare i successi ottenuti in "20 anni di Formula 1 ho vinto ben sette campionati, ho scoperto talenti unici come Michael Schumacher e Fernando Alonso,i numeri uno nel dopo-Senna".

Le voci di un ritorno di Flavio Briatore in Formula 1 erano state alimentate a causa della sua frequente presenza fra i paddock: "Seguo il campionato, mi sento spesso con Bernie Ecclestone, ma escludo il mio ritorno, non c'è convenienza neanche dal punto di vista finanziario".

CRASHGATE -Chissà che, in realtà, Briatore non abbia mai digerito il cosiddetto Crashgate (presunto ordine dato a Nelson Piquet junior di uscire di pista in occasione del Gp di Singapore del 2008), pagato con la radiazione dalla Formula 1, poi revocata dal tribunale di Parigi per procedimento irregolare.

Briatore, intanto, prepara la seconda serie di "The Apprentice", il reality in cui dirige due squadre, composte da 7 elementi ciascuna, di aspiranti uomini d'affari. Qualcuno, però, se lo immagina un giorno a capo della Formula 1, magari ad urlare la sua tipica frase: "Il boss ha sempre ragione, anche quando ha torto".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018