Excite

Formula 1, Gp India: Vettel in pole, Ferrari per il secondo posto

  • Getty Images

La Red Bull di Sebastian Vettel ha conquistato la pole position nel Gran Premio dell'India e la festa è pronta. Il campione del mondo in carica è a un passo dal quarto titolo mondiale consecutivo e ha chiuso le qualifiche in 1'24''119, record del circuito, che lo farà partire dalla pole per la terza volta in tre anni sul Buddh Circuit. Il campione del mondo ha preceduto le Mercedes di Nico Rosberg (1'24''871) e Lewis Hamilton (1'24''941) e il compagno di squadra Mark Webber (1'25''047). Strategie diverse per la Ferrari, con Felipe Massa che ha chiuso quinto in 1'25''201 e Fernando Alonso ottavo in 1'25''826.

"Domani la gara dirà se la strategia scelta è stata quella giusta. Visto che io e Massa abbiamo due strategie diverse, speriamo che almeno una delle Ferrari possa andare bene", ha spiegato Fernando Alonso, ai microfoni di Sky Sport. Lo spagnolo sarà uno dei pochi a partire con gomme dure: "In Germania questa scelta non aveva pagato, vediamo domani. Certo chi ha scelto le morbide dovrà fermarsi quasi subito e rischia di trovarsi imbottigliato dietro tutte le monoposto che non si fermeranno per una trentina di giri - ha aggiunto lo spagnolo della Rossa - Abbiamo pensato a lungo alla strategia anche nel corso della Q2, poi abbiamo scelto così. Felipe parte più avanti con le morbide. L'importante, come ho detto, è il bene della Ferrari. Se le cose mi andassero nel verso giusto potrei anche lottare per la vittoria con Webber".

Classifica alla mano, alla vigilia del Gp d'India, Vettel conta 90 punti di vantaggio su Alonso, con solo 100 punti ancora a disposizione. Per mantenere ancora una qualche suspense al campionato, domani il tedesco dovrebbe restare fermo, ed Alonso classificarsi invece fra i primi tre. Il pilota tedesco non ha commentato e si è limitato a confermare la diversità di strategia sui pneumatici fra lui e Webber: "Nel complesso abbiamo fatto un buon lavoro e siamo in una buona posizione per vincere anche questa gara".

Scaramanzia anche per il 'boss' della Red Bull, Dietrich Mateschitz. "Ci sono anche molte possibilità che si decida ad Abu Dhabi- ha detto al 'Welt am Sonntag' - Quindi non abbiamo nessuna festa preparata per l'India". Domani a Vettel basterebbe un quinto posto per aggiudicarsi il titolo.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017