Excite

Formula 1, tutti in Germania! Alonso incrocia le dita

Due Gran Premi alle porte e due successi da centrare, questo è ciò che serve a Fernando Alonso per rientrare in gioco in vista della seconda metà del campionato di Formula 1, ed ecco così che i Gp di Germania ed Ungheria diventano due boe alla quali aggrapparsi con tutte le forze pur di rimanere a galla.

Fernando Alonso ci crede, o almeno ci deve credere per contratto, anche se come sempre i favoriti sono gli altri, Vettel e Webber su tutti: ‘Siamo alla vigilia di un periodo molto importante per noi - comincia lo spagnolo in conferenza stampa -: in Germania e Ungheria sarà fondamentale raccogliere tanti punti per rimanere in corsa per il titolo. Inutile guardarsi indietro e piangerci addosso: sappiamo che dovremo essere perfetti e allora porteremo a casa i risultati che vogliamo’.

Sono stato diversi giorni a Maranello durante la scorsa settimana, è importante essere vicino alla squadra in un momento così particolare e abbiamo potuto preparare nei minimi dettagli questi due weekend. Tornando al campionato – continua Alonso tirando le somme fino a qui - , la mia fiducia è basata su dati di fatto: la macchina è migliorata sensibilmente nelle ultime settimane e si è visto anche su un tracciato ostico come quello di Silverstone. Inoltre il sistema di punteggio in vigore quest'anno consente recuperi importanti’.

Domenica quindi sarà tempo di verdetti, e la Ferrari si approccia a questo Gran Premio con qualche novità, ma soprattutto fame di vittorie da cercare evitando di commettere errori gravi come quelli che fino ad oggi ne hanno condizionato le prestazioni: ‘Avremo ulteriori novità sulla F10, in particolare una nuova versione del diffusore. Vedremo nelle libere di venerdì se porterà gli effetti sperati ma sono molto fiducioso, considerando che le ultime migliorie che abbiamo introdotto recentemente hanno reso secondo le aspettative. Il circuito tedesco - conclude Alonso - è uno dei più corti del Mondiale: i distacchi in qualifica saranno limitati e dovremo limitare ogni errore, visto che due decimi in più o in meno possono valere diverse file sullo schieramento di partenza’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019