Excite

Bun J Ride, il primo bungee jumping ramp al Mondo

L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).
L'ultima frontiera dello sport estremo prende vita. Ci sono voluti cinque anni per la sua realizzazione ma adesso grazie al suo ideatore, Jean-Francois Michelin, il Bun J Ride è diventato realtà. 28 metri di rampa permettono ai partecipanti di lanciarsi nel vuoto, sorretti da due corde elastiche collegate a due carrucole che scorrono su due binari di acciaio. Un volo di 40 metri da poter eseguire a bordo del proprio veicolo preferito: una bicicletta, uno sci, uno snowboard o anche una semplice sedia. Il Bun J Ride è situato sulle Alpi francesi a Saint Jean de Sixt, meno di due ore da Lione in Francia (foto © LaPresse).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019