Excite

Roma festeggia il cinquantenario dei Giochi Olimpici

A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).
A distanza di 50 anni da quel fatidico 25 agosto 1960, quando la capitale d'Italia ospitò i Giochi Olimpici, il ricordo viene riacceso da un festa commemorativa nel Campidoglio, dove a riaccendersi è anche il braciere olimpico per mano di Gianfranco Peris, lo stesso tedoforo che 50 anni fa lo fece allo stadio olimpico. Sino all'11 settembre numerose iniziative ricorderanno quei momenti, in attesa del prossimo appuntamento nella capitale nel 2020 (foto © LaPresse).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019