Excite

Vancouver 2010, è argento nello sci di fondo con Pietro Piller Cottrer

E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)
E' argento, il primo di queste Olimpiadi Invernali per la spedizione italiana a Vancouver; se l'aggiudica Pietro Piller Cottrer, il 35enne bellunese che arriva secondo nella 15 chilometri di fondo a tecnica libera. Primo il cugino svizzero Dario Cologna, terzo il ceco Lukas Bauer. E il Presidente Petrucci commenta: 'Pietro non tradisce, l'ho incontrato a Sappada e me lo aveva promesso. Confermarsi non è mai facile. Anzi, dopo un'Olimpiade eccezionale come quella di Torino era anche più difficile. Il successo di Piller Cottrer è in primo luogo merito suo, ma è anche il riconoscimento del lavoro di un gruppo. E ho trovato bellissimo che il primo ad abbracciare Pietro sia stato il nostro portabandiera Giorgio Di Centa' | Vai allo speciale Vancouver 2010 (©LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017