Excite

Vancouver 2010, Giuliano Razzoli oro nello slalom

Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)
Viene da Reggio Emilia la grande soddisfazione azzurra nelle sfortunate Olimpiadi di Vancouver 2010: il 25enne Giuliano Razzoli conquista la prima medaglia d'oro per l'Italia vincendo lo slalom speciale. In testa dopo la prima manche, Giuliano è bravissimo a mantenere alta la concentrazione e chiude senza sbavature anche la seconda manche, 16 centesimi prima dello sloveno Ivica Kostelic, argento. Il bronzo alla Svezia con Andre Myhhrer. L'Italia non vinceva una medaglia nello sci alpino da 16 anni (Alberto Tomba a Lillehammer 1994), mentre l'ultimo oro risale a 18 anni fa (sempre Tomba, slalom gigante, alle Olimpiadi di Albertville 1992)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018