Excite

Gallinari schianta Oklahoma Thunder con 18 punti. Lakers ko contro Toronto

  • Facebook

Finalmente un turno che arride ai Denver Nuggets di Danilo Gallinari che riescono ad uscire dalla mini-crisi e ad imporsi, soffrendo, contro Oklahoma City, battuta in volata all'overtime.

Denver-Oklahoma, gli highlights del match

I Nuggets, reduci da due sconfitte consecutive, hanno potuto contare sulle prestazioni maiuscole di Danilo Gallinari e di Corey Brewer. Ai Thunder non sono bastati i "tuoni" di Kevin Durant e Russell Westbrook.

I colpi dei due assi hanno tenuto in piedi le velleità di Oklahoma: ben 37 punti complessivi per Durant, uno in meno per Westbrook. Denver però ha avuto in Brewer (26 punti, 15 dei quali nell'overtime) e Gallinari (18 punti con 6 rimbalzi e 3 assist) due implacabili frecce nel proprio arco.

L'italiano ha sfoderato una prestazione sublime, salutata da stampa e tifosi con grande entusiasmo ed esaltazione. Alla fine i Nuggets hanno potuto sorridere per una vittoria giunta sul filo di lana: 121 a 118 lo score finale.

E veniamo alla crisi senza fine dei Los Angeles Lakers, sconfitti pure a Toronto dove hanno fattor egistrare il quinto ko di fila. Ma Kobe Bryant, a questo punto non avrebbe fatto meglio a trasferirsi in Europa, un anno fa, e rimanerci tuttora? Scherzi a parte, la franchigia californiana è irriconoscibile e lo stesso coach, Mike D'Antoni, non riesce a spiegarsi un momento tanto negativo.

"E' stato incredibile", ha dichiarato l'ex asso dell'Olimpia Milano "continuavamo a perdere i nostri avversari, mentre in attacco siamo stati inconcludenti tirando assai male".

Un autentico incubo, dunque, per i Los angeles Lakers, che oltretutto sono riusciti nell'impresa di resuscitare proprio i Raptors, reduci a loro volta da 4 capitomboli di fila. 108-103 per i canadesi (al proposito, Andrea Bargnani è tornato ad allenarsi dopo l'infortunio al gomito) il punteggio. Ai Lakers non sono bastati i 25 punti di Gasol ed i 26 di Bryant.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018