Excite

Giro d'Italia 2015, 20a tappa Aru vince ancora sul Sestriere: ordine di arrivo e classifica generale

  • Getty Images
Fabio Aru vince la 20a tappa, la seconda di questo Giro d'Italia 2015, ma non riesce a conquistare la maglia rosa. Alberto Contador, leader della classifica generale, ha patito una giornata di crisi, ma è riuscito a limitare i danni, portando il simbolo del primato a Milano. La cronaca racconta di un Fabio Aru tornato in forma smagliante, che ha attaccato nella peggiore giornata del suo grande avversario.

Come è andata la 19a tappa, la prima vittoria di Aru

Contador è crollato nella parte finale del Colle delle Finestre, la Cima Coppi del Giro d'Italia 2015, perdendo terreno dal resto del gruppetto dei migliori da cui era già scattato Mikel Landa, che è transitato in prima posizione sulla vetta più alta della corsa rosa (a poco meno di 30 km dall'arrivo). Durante la discesa Landa ha proseguito l'azione dopo aver raggiunto il russo Zakarin, andato precedentemente in fuga. Tuttavia, quando alle spalle il quartetto con Fabio Aru, Steven Krijswijk, Ryder Hesjedal e Rigoberto Uran si è avvicinato, lo spagnolo dell'Astana ha rallentato la marcia, mettendosi a disposizione del ciclista sardo. Indietro Contador ha continuato con il proprio passo senza compagni di strada: l'unico alla sua ruota era Tanel Kangert gregario dell'Astana.

Negli ultimi km che portavano all'arrivo del Sestriere, Fabio Aru è scattato lasciando alle spalle gli altri battistrada: così ha conquistato la seconda vittoria di tappa nel Giro d'Italia 2015, recuperando oltre 2 minuti da Contador. Ma non è bastato per vincere la maglia rosa finale: alla partenza il suo ritardo era infatti superiore ai 4 minuti. In seconda posizione al traguardo si è piazzato Hesjedal davanti a Uran.

Per quanto riguarda la classifica generale, Contador ha vinto davanti al suo Astana Aru-Landa. Da applausi anche il Giro d'Italia di Andrey Amador: il costaricano ha conquistato un 4° posto eccezionale. Tra i primi 10 da segnalare anche Damiano Caruso, che ha saputo evitare giornate di crisi nera. Una menzione particolare va dedicata al canadese Ryder Hesjedal, irriducibile attaccante in tutte le tappe di montagna.

L'ordine di arrivo della 20a tappa al Giro d'Italia 2015

1° Fabio Aru

2° Ryder Hesjedal a 18"

3° Rigoberto Uran a 25"

4° Mikel Landa a 25"

5° Steven Kruisjwijk a 35"

7° Tanel Kangert a 2'28"

8° Franco Pellizotti a 2'28"

9° Leopold Konig a 2'28"

10° Diego Rosa a 2'28"

La classifica generale finale del Giro d'Italia 2015

1° Alberto Contador

2° Fabio Aru a 2'02"

3° Mikel Landa a 3'14"

4° Andrey Amador a 8'19"

5° Ryder Hesjedal a 9'52"

6° Leopold Konig a 10'51"

7° Steven Kruijswijk a 11'02"

8° Damiano Caruso a 12'17"

9° Alexandre Geniez a 16'00"

10° Yuri Trofimov a 16'23'

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018