Excite

Giro d'Italia, 20/a tappa: trionfo Nibali sulle Tre Cime, la corsa è sua

  • Getty Images

Vincenzo Nibali ha vinto per distacco la 20/a tappa del 96/o Giro d'Italia, da Silandro alle Tre Cime di Lavaredo-Auronzo di Cadore di 203 km. Il leader della corsa rosa conquista, così, il secondo trionfo consecutivo nelle tappe alpine e domani lo attende soltanto la passerella di consacrazione a Brescia per il gran finale.

Nibali ha chiuso in 5h27'41'' precedendo di 16'' un terzetto tutto colombiano formato da Arevalo Duarte, Rigoberto Uran Uran, e Carlos Alberto Betancur. Cadel Evans, che era secondo nella classifica generale, è giunto sul traguardo con un distacco di 1'29''. Al secondo posto adesso c'è Uran Uran, staccato di 4'43'', mentre l'australiano scivola al terzo posto, con un distacco a 5'52''. Michele Scarponi resta giù dal podio, staccato di 6'44'' dal messinese.

"Volevo lasciare un segno anche sulle Tre Cime - ha detto Nibali a fine tappa - Con quello che è successo ieri volevo fare vedere che io ci sono sempre. Grazie a tutte le persone che hanno aspettato qui tantissimo tempo per noi, qui nevica e l'organizzazione ha fatto di tutto per darci assistenza. Tanto affetto lungo la salita? Avevo paura che qualcuno scivolasse e potesse darmi fastidio”.

Domani la 21/a e ultima tappa del Giro da Riese Pio X (Treviso) a Brescia per 197 chilometri. Si tratta di un frazione completamente pianeggiante che si concluderà con un circuito da ripetere sette volte e attraverserà cinque province: Treviso, Padova, Vicenza, Verona e Brescia, fra il Veneto e la Lombardia. Previsti due traguardi volanti: uno al km 129,1 di Sirmione, l'altro al km 180,4 di Brescia, al quarto giro: l'arrivo è previsto intorno alle 17,15, in via Fratelli Ugoni.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018