Excite

Giro d'Italia: a Visconti 17/a tappa, Nibali conserva la maglia rosa

  • Getty Images

Ancora Giovanni Visconti. Il ciclista della Movistar ha vinto per distacco la17/a tappa del Giro d'Italia, da Caravaggio a Vicenza, per 214 km. Vincenzo Nibali mantiene la leadership e la maglia rosa.

Visconti è al secondo successo di tappa dopo quello conquistato domenica scorsa sul Galibier e ha preceduto di una ventina di secondi il lituano Ramunas Navardauskas (Garmin-Sharp) e lo sloveno Luka Mezgec (Argos-Shimano). Quarto Filippo Pozzato.

Domani la 18/a tappa, la cronoscalata da Mori a Polsa (Trento), lunga 20,6 chilometri. La partenza del primo corridore (l'ultimo della classifica generale) avverrà alle 13,15 mentre l'arrivo dell'ultimo concorrente è stimato intorno alle 17,15. In partenza i ciclisti dovranno percorrere quasi mezzo giro sulla pista del velodromo, prima di dirigersi verso il centro cittadino di Mori. La città di partenza è all'esordio come sede di tappa del Giro d'Italia, che invece ha già toccato Polsa nel 1970, quando a Brentonico vinse il belga Eddy Merckx.

Nel frattempo il maltempo continua a far preoccupare gli organizzatori. Sembra salva la tappa di domani, poi il maltempo tornerà a essere protagonista assoluto, complicando notevolmente il cammino dei corridori verso la tappa conclusiva di domenica 26 a Brescia.

A rischio due tappe: la 19/a, in programma venerdì, da Ponte di Legno alla Val Martello, che prevede l'attraversamento del Gavia (2.618 metri e i successivi 26 km di discesa), la Cima Coppi dello Stelvio (2.758 metri, ai quali vanno aggiunti 25 km di discesa) e l'arrivo a quota 2.053 metri. Per quel giorno sono previste nevicate ai 1.200 metri ed è pronto il “piano B” che prevederebbe il trasferimento verso il Passo del Tonale, della Mendola, il passaggio a Merano, quindi l'arrivo in Val Martello. A rischio anche la 20/a tappa di sabato, con partenza da Silandro e arrivo sulle Tre Cime di Lavaredo (2.304 metri).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018