Excite

Giro d’Italia, Evans in rosa!Oggi è l’ultimo giorno d’Olanda!

Non c’è tregua al Giro d’Italia, che in realtà ancora l’Italia non l’ha vista, ma che comunque di sorprese ne sta regalando non poche in questa Olanda che ieri ha visto tagliare per primo il traguardo di Utrecht in sprint a Tyler Farrar, lo statunitense che come aveva promesso voleva fare vedere il suo valore proprio negli sprint decisivi.

E così è stato in una arrivo dedicato agli sprinter più forti, con Farrar che si mette alle spalle l'australiano Matthew Goss e l'italiano Fabio Sabatini: ma non solo lì tra di loro c’era anche il tedesco Greipel che in volata nell’ultimo periodo della stagione aveva vinto praticamente tutto e che al quale lo statunitense ha mandato un bel messaggio. Infine era presente anche Petacchi che però non è andato oltre al 5° posto, forse la forma non è ancora delle migliori, ma di certo da lui ci aspettiamo margini di miglioramento.

Ma non solo questo perché il vero risultato lo centra subito, forse anche troppo presto, Cadel Evans che, beneficiando di una caduta nella quale rimane coinvolto Bradley Wiggins a 40 km dall’arrivo, giunge al traguardo con quel margine in più che gli vale la maglia rosa e che naturalmente ora sarà da difendere con i denti, già da oggi quando prenderà il via la terza ed ultima tappa olandese prima del giorno di pausa che permetterà di raggiungere finalmente l’Italia, la Amsterdam – Middleburg di 209 km, altra tappa per velocisti.

Peccato solo per Filippo Pozzato che nella seconda caduta della giornata a 7 km dall’arrivo è rimasto coinvolto in una caduta che ha spaventato un po’ tutti e che alla fine gli ha causato problemi non indifferenti: ‘Mi fa molto male il ginocchio’, ha dichiarato a fine gara. Felicissimo naturalmente è invece Farrar: ‘Sono felicissimo, vincere al Giro è fantastico, è un sogno. Il mio obiettivo era vincere una tappa e ora spero di poterne vincere altre. Oggi è stata una tappa difficile, c'erano molti trabocchetti e anche io sono caduto’.

Evans invece per ora sta con i piedi per terra, sa che la maglia è sua ma difenderla fino alla fine è un’impresa che per ora sembra difficilissima, ma non impossibile: ‘Indossare subito la maglia rosa è una sorpresa. Così come è stata una sorpresa il secondo posto nella cronometro di ieri. Ma c'è ancora tanto da correre... Non cercherò di difendere la maglia a tutti i costi, Farrar ha solo un secondo di ritardo e domani c'è un'altra tappa per velocisti: vedremo come finirà domani, io contro di lui allo sprint non combatto’.

    Ordine d'arrivo:
  • 1. Tyler Farrar (USA/GRM);
  • 2. Matthew Goss (AUS/THR);
  • 3. Fabio Sabatini (ITA/LIQ) ;
  • 4. Andre Greipel (GER/THR);
  • 5. Alessandro Petacchi (ITA/LAM);
  • 6. Chris Sutton (GBR/SKY);
  • 7. Robbie McEwen (AUS/KAT);
  • 8. Graeme Brown (AUS/RAB);
  • 9. Julian Dean (NZL/GRM);
  • 10. Sacha Modolo (ITA/CSF);
  • 11. Anthony Ravard (FRA/ALM).

Foto: lastampa.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019