Excite

Gli incentivi fanno esplodere la voglia di bicicletta

Cara vecchia bicicletta. Dal 22 aprile sono finalmente diventati disponibili gli otto milioni e 750mila euro di incentivi statali per l’acquisto di una bicicletta, cosa che ha determinato in meno di tre settimane l’inserimento di più di 8.000 pratiche all’interno del server del Ministero dell’Ambiente. Scopo degli incentivi, pienamente raggiunto, era quello di incentivare la vendita di tutte biciclette, e non solo di quelle elettriche, con uno sconto del 30% sul prezzo di vendita fino ad un massimo di 700€, applicato direttamente dal commerciante nel momento dell’acquisto.

Addirittura le troppe vendite in troppo poco tempo hanno fatto bloccare il server del Ministero dell’Ambiente, anche se: "da venerdì scorso non riusciamo più ad inserire le pratiche - racconta Carla Selli, amministratrice del negozio romano Olmo - Le ultime le abbiamo messe nel computer alle 3 di notte di giovedì. Il ministero ci aveva assicurato che alle 15 di oggi (ieri, ndr) avrebbe riattivato il sistema dopo averlo potenziato. Invece niente. Però non capisco perché i soldi disponibili continuano a diminuire: in un'ora risultano spesi 24.000 euro".

Da 8 milioni e 750mila euro si è passati in pochi giorni a circa 5 milioni e le vendite vanno a gonfie vele come spiega Costantino Ruggero, direttore generale dell'Ancma, associazione nazionale ciclo e motociclo: "Nel 2008 c'è voluto un intero anno per consumare 91 mila euro di incentivi, perché l'obbligo di rottamare un ciclomotore ha frenato le vendite. Ora, secondo una prima stima, le biciclette acquistate sono più di 40 mila e le pratiche inserite nel sito del ministero hanno raggiunto le 8000 al giorno".

Usufruire degli incentivi è semplicissimo, basta presentarsi dal rivenditore con un documento d’identità e il codice fiscale, a tutto il resto provvederà lui e questa formula sta funzionando alla grande, come conferma anche Antonio Dalla Venezia, presidente della Fiab, la federazione italiana amici della bicicletta: "È la prova che tra la gente comune c'è una gran voglia di bicicletta. Gli incentivi statali hanno risposto ad una domanda diffusa".

Insomma la bicicletta è sempre rimasta nel cuore degli italiani, pratica, comoda e nella bella stagione soprattutto divertente e salutare, tanto che la Ediciclo ha iniziato a pubblicare le mappe della Ciclopista del sole: un percorso ciclabile dal Brennero alla Sicilia, e tra poco uscirà anche quello che collegherà il Lago di Garda alla Toscana, per vacanze all’insegna della bicicletta.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017