Excite

Gli operai della Mercedes protestano contro Schumi

Schumi si, Schumi no! Questa volta a parlare del ritorno del 7 volte campione del mondo di Formula 1 sono gli operai della Mercedes e la moglie del fenomeno: se lei infatti è felice del ritorno di Schumi alle corse agli operari della casa automobilistica decisamente in crisi la cosa proprio non va giù.

Al centro della questione è proprio il contratto milionario di Schumi, 7 milioni di euro per una stagione, soldi che secondo gli operai della produzione della berlina Classe C, costretti ad essere delocalizzati negli Usa per ridurre i costi, sarebbero sprecati e dovrebbero essere investiti in un’altra maniera. “E’ difficile farlo passare alla gente e per molti colleghi è inimmaginabile - ha spiegato Uwe Werner, presidente del comitato dei lavorati della Mercedes -. Il personale avrebbe compreso se la Mercedes avesse eventualmente deciso di abbandonare il mercato della Formula 1”. Gli operai sono scontenti perché, dicono, "ci hanno venduto la cosa come un investimento per il futuro”, ma ormai la decisione è presa.

Guarda le foto di Schumi sui kart a Kerpen

Chi invece sembra essere felice del ritorno alla corse di Schumacher è la moglie Corinna, che se da un parte è preoccupata delle scombussolamento che porterà in casa l’avventura del tedesco, di certo non si preoccuperà dei 7 milioni in più che entreranno in cassa a fine stagione: "La scelta di mio marito mette sottosopra la nostra famiglia . Ma lui ha bisogno di una sfida. Capisco la sua decisione e, ad essere onesta, penso che sia fantastica. Quando - continua - mi ha detto che Ross aveva chiamato mi sono immediatamente resa conto: aveva di nuovo la passione. Di fatto, l'amore di Michael per le corse è enorme. Senza questa passione smisurata, tutto questo non sarebbe stato possibile. È proprio questa passione ad aver reso Michael l'uomo che è diventato”.

L'ho conosciuto quando era già un pilota - conclude Corinna - e, già allora, avevo totale fiducia in lui. Sa perfettamente cosa sta facendo e sa altrettanto bene che lo sosterrò sempre. Michael ha semplicemente bisogno di una sfida, è fatto così. Comprendo la sua decisione e, a dire la veritá, penso che sia fantastico”. E ora che anche i medici hanno dato l’ok per il suo collo non si aspetta altro che vedere di nuovo Schumi ai box per capire chi abbia fatto la scelta migliore.

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017