Excite

Gli Usa vincono la Solheim Cup, ma Diana Luna c’è!

E’ la selezione statunitense ad essersi aggiudicata la Solheim Cup superando la quadra europea per 16-12, in una serie di incontri che si erano risolti in parità per quanto riguarda i doppi (8-8), ma che ha visto poi un netto divario nei singoli dove il team affidato alle sapienti mani di Beth Daniel si è nettamente imposto con un parziale di 8-4.

Sul percorso del Rich Harvest Farms, a Sugar Grove nell'Illinois però, la buona notizia per l’Italia si chiama Diana Luna cha ha portato a casa una delle due vittorie ottenute dalla formazione europea contro Nicole Castrale, mentre l’altra l’ha ottenuta la scozzese Catriona Matthew su Kristy McPherson.

Molti match finiti in parità hanno equilibrato la giornata di grande golf dove si è potuto ad assistere a partite molto interessanti ed equilibrate come quelle tra Laura Davies (Eu) e Brittany Lang, Maria Hjorth (Eu) e Cristie Kerr e tra Janice Moodie (Eu) e Natalie Gulbis, mentre gli Usa si sono imposti con Paula Creamer (3/2 su Suzann Pettersen), Angela Stanford (5/4 su Becky Brewerton), Michelle Wie (1 up su Helen Alfredsson), Brittany Lincicome (3/2 su Sophie Gustafson), Christina Kim (2 up su Tania Elosegui) e con Morgan Pressel (3/2 su Anna Nordqvist).

"Sono felice per me - ha detto Diana Luna a fine incontro - ma anche per il golf italiano, che per la prima volta era rappresentato in Solheim Cup. Penso di aver giocato bene portando un punto e mezzo alla squadra. Purtroppo non abbiamo vinto. Ci riproveremo fra due anni in Irlanda".

Luna è stata protagonista di un gran match contro la Castrale dominato fin da subito con un birdie e giocando sugli errori dell’avversaria che alla terza buca pagava già lo scotto di un divario netto, concretizzato poi altri due birdie nelle ultime buche fino che alla decima la vittoria è stata cosa certa, partita chiusa in 1 sotto il par.

Nella seconda giornata era invece arrivato un pareggio nel fourball, insieme a Catriona Matthew, contro Angela Stanford/Brittany Lang. Grazie a Diana alla 17° buca le europee hanno riagguantato le due statunitensi imbucando un putt per il birdie della distanza.

"E' stato un match giocato molto bene - ha dichiarato Diana - sia da noi che dalle americane. Sul tee della 17 avevano due buche di svantaggio ma non ci siamo date per vinte. Alla 17 Catriona ha segnato un birdie bellissimo e alla 18 mi ha detto: metti dentro questo putt per la gloria. Io l'ho fatto: ero ad almeno 4 metri dalla buca. E' stato fantastico pareggiare così. Giocare con la Matthew è stato un onore per me: è una grande giocatrice e una grande donna".

Per gli Stati Uniti è il terzo successo consecutivo nel torneo e l'ottavo in totale a fronte di tre sconfitte.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017