Excite

Golden Gala 2013 a Roma: Bolt battuto da Gatlin nei 100 metri

  • Getty Images

Clamoroso “fuori programma” allo stadio Olimpico di Roma. Usain Bolt è stato battuto dall'americano Justin Gatlin nella gara dei 100 metri al Golden Gala-Pietro Mennea. Lo sprinter statunitense, oro alle Olimpiadi di Atene 2004, ha corso in 9''94, battendo davvero di un soffio il fulmine giamaicano che ha corso in 9''95.

Così nella notte della Diamond League dedicata al ricordo di Pietro Mennea la gloria non va al favorito della vigilia ma allo sprinter medaglia olimpica quasi dieci anni fa, poi fermato per doping, e tornato a trionfare con il bronzo a Londra 2012. E' stato lui a correre più veloce di tutti nei 100, mentre la speranza azzurra Michael Tumi, ha chiuso ottavo in 10''29.

Ho fatto la mia partenza migliore – ha spiegato Bolt dopo la gara - eppure ho perso: è ridicolo. Qualcosa poi non ha funzionato, ho rallentato e nelle mie gambe non sentivo la solita energia. Ci lavorerò sopra, devo mettere a punto alcune cose, e pensare che il mio obiettivo stagionale non è adesso ma ad agosto quando ci saranno i Mondiali. La stagione è all'inizio, - ha concluso - vedrete che migliorerò e, in ogni caso, è sempre fantastico gareggiare qui a Roma”.

Decisamente di altro umore Gatlin che ha commentato: “Non è stato il mio miglior tempo, ma quella dei 100 è una gara fra belve, dove tutti vogliono vincere, fare la miglior partenza e arrivare primi al traguardo. Se posso battere Bolt anche ai Mondiali di Mosca? Prima ci sono i Trials Usa, e devo qualificarmi: ci sono tanti atleti che possono fare bene, speriamo di farcela”.

Fra i grandi battuti del Golden Gala romano c'è anche la statunitense Allyson Felix, seconda nei 200 alle spalle dell'ivoriana Murielle Ahoure l'ha preceduta in 22''36 (record nazionale), contro i 22''64 della rivale. Belle emozioni nella gara dei 400 donne vinta dalla rappresentante del Botswana Amanthle Montsho in 49''87, record mondiale stagionale nella gara che ha visto la primatista italiana dei 400 a ostacoli, Yadisleidis Pedroso, chiudere con il primato italiano in 54''38 e il nono posto.

Menzione speciale per Daniele Greco, che nel triplo ha sfiorato il podio olimpico di Londra a Roma ha chiuso secondo alle spalle del vincitore degli ultimi Giochi, il fuoriclasse della specialità Christian Taylor.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018