Excite

Golf, Chimenti si lancia: ‘La Ryder Cup in Italia nel 2022’

Dopo l’Oscar dello sport italiano per il 2010si attendevano solo le sue dichiarazioni e c’è da dire che le dichiarazioni del Presidente della federazione golf Chimenti al quotidiano Repubblica, non hanno disatteso le aspettative, anzi proprio da oggi l’Italia si rilancia per avere un ruolo importante nel palinsesto golfistico internazionale: ‘Sono felice, un riconoscimento importante per il lavoro fatto ma siamo solo all'inizio – comincia il Presidente ChimentiUn anno indimenticabile per il golf italiano, vittorie impensabili solo sino a qualche anno fa. Ma noi sapevamo di aver cominciato un lavoro serio per questo sport. Le vittorie sono importanti ma è ancora più importante come all'estero guardano all'Italia. Lo sapete che i tecnici francesi e tedeschi vengono a studiare i nostri metodi di lavoro?’.

Ora anche il golf italiano ha un ruolo nel mondo e conteremo sempre di più. Sul mio tavolo c'è il progetto per realizzare il sogno di ogni golfista: Vogliamo ospitare la Ryder Cup. Ci stiamo preparando a presentare la candidatura dell'Italia per l'edizione del 2022’. Ecco la rivelazione più importante, con tanto di supporto del governo a marcare il fatto che il progetto è serio: ‘Sì, proprio così. Ho una lettera del ministro degli esteri Frattini dove ci garantisce l' appoggio del Governo nel caso in cui decidessimo di presentare la candidatura dell'Italia e noi siamo intenzionati a farlo. Abbiamo l'appoggio di importanti imprenditori internazionali pronti a sostenerci. La Sicilia potrebbe essere la sede ideale per clima e strutture: sarebbe uno spot mondiale per quella Regione e per il nostro golf la consacrazione definitiva a livello mondiale. Noi siamo pronti e molto fiduciosi, sappiamo che a livello internazionale una candidatura dell'Italia sarebbe ben vista, un pò come quella del Qatar nel calcio, l'apertura a mercati nuovi e importanti. Nel prossimo anno metteremo a punto il progetto. Noi ci crediamo e presto il sogno potrebbe diventare realtà’.

Il golf si sta aprendo, uscendo notevolmente da quegli schemi di classico sport snob, nuovi campi pratica stanno sorgendo in tutta Italia e la passione aumenta, e molto di tutto questo è grazie ai successi dei fratelli Molinari e a Matteo Manassero: ‘E’vero, le vittorie hanno facilitato tutto – conclude - . Ci hanno dato la possibilità di far conoscere ancora di più il golf in Italia. Quelle vittorie ci daranno la possibilità di chiedere di ospitare la Ryder Cup. E noi siamo fieri che questi campioni siano anche il prodotto del lavoro della federazione che ha avuto la capacità di mettersi al servizio di questi grandi campioni, di aiutarli a crescere, di dargli quei supporti tecnici necessari per arrivare a competere con i più forti del mondo. E' stato un vero gioco squadra che all'estero ci invidiano. Un motivo di orgoglio perchè è stata la dimostrazione di un sistema di lavoro che ha funzionato perfettamente. La dimostrazione che anche in un periodo di crisi con le idee, l'impegno, la passione e il lavoro i risultati possono arrivare. Non è sempre questione di soldi. E non è finita...’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019