Excite

Golf, Cink vince il British ma Manassero è uno spettacolo

E’ finito il British Open e se qualcosa è emerso, o meglio qualcuno, quello è il sedicenne italianissimo Matteo Manassero che con uno splendido 69 di punteggio, tanto per capirci uguale a quello di Francesco Molinari, chiude al 13° posto del torneo Internazionale.

Ad imporsi nel torneo l’americano Stewart Cink che se la deve vedere fino all’ultima buca con il 59enne Tom Watson, vera leggenda di questo sport che prima sfiora l’impresa tentando di vincere il torneo, e poi non perde l’occasione per complimentarsi con il talentino azzurro, che da parte sua ha fatto un gran torneo rimanendo sempre in gioco, contro lo stesso Watson anche, lottando a braccetto con Molinari proprio nel finale.

Se poi pensiamo che se fossero entrati solo un paio di putt in buca 9 e 12 Manassero avrebbe rischiato di agganciare la seconda posizione e giocarsela poi con i due big per la finale il risultato è davvero eccezionale, così incredibile che neanche lui quasi ci crede: «E’ arrivata un po’ di stanchezza — ha ammesso Manassero —. Comunque va bene così, è stata un’esperienza straordinaria».

Alla fine contento anche Molinari che ottiene il miglio piazzamento di sempre in un Major: "Il vento era simile a quello del secondo giro, un po’ a folate. Rimane un po’ di rimpianto per quei 5 colpi persi in tre buche giovedì, ma credo tutti abbiano qualcosa da rimproverarsi. Manassero? La sua classe era evidente già da prima. Avere un po’ di concorrenza in Italia fa bene anche a me".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017