Excite

Gp d’Australia, le McLaren dominano le libere

La seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Formula 1 d'Australia è griffata McLaren. Il miglior tempo infatti, lo piazza Lewis Hamilton che ferma il cronometro sull’1'25.801, mentre alle sue spalle c’è il campione del mondo in carica Jenson Button che però non abbatte il muro dell’1’25, fermandosi ad 1'26.076.

Dietro le frecce d’argento la Red Bull di Mark Webber in 1'26.248 davanti alla Mercedes di Michael Schumacher (1'26.511) ed alla Renault guidata dal pilota russo Vitaly Petrov in 1'26.732, che non sa bene cosa ci faccia lì ma gli piace un sacco. Per ora invece male le Ferrari, Fernando Alonso è 15esimo in 1'29.025, mentre Felipe Massa non è andato oltre il 17esimo tempo in 1'29.591.

Insomma non bisogna dimenticarsi che sono le libere, ed i giochi a conti fatti si faranno domani, certo le differenze di tempi fin’ora viste non sono incoraggianti, anche se Fernando Alonso ha la sua teoria: ‘Preoccupato dal miglior tempo delle McLaren? No! La McLaren non mi preoccupa – continua il leader del mondiale – loro hanno fatto dei miglioramenti di tempo ma vedremo la situazione anche quando saremo noi a migliorare, la qualifica è domani. Noi abbiamo puntato alla gara e quindi abbiamo studiato il comportamento delle gomme. Per il programma di lavoro che abbiamo fatto oggi posso dirmi abbastanza felice. Da quello che ho visto nelle due sessioni è sempre la Red Bull quella che preoccupa di più’.

Anche Felipe Massa conferma la teoria del compagno di squadra: ‘Giornata un po’ complicata quella pioggia proprio in mezzo alla seconda sessione di libere ci ha impedito di completare il programma di lavoro. I buoni giri delle altre squadre preoccupano sempre – continua Felipe - certo è però che di solito loro il venerdì girano in condizioni differenti rispetto a noi e quindi si potrà solo aspettare domani perché oggi è impossibile fare paragoni. Un paragone rispetto al venerdì del Bahrain? È stato completamente diverso. Là avevamo svolto tutto il programma, qui no. Dunque è stato un pomeriggio difficile solo per questo’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018