Excite

Gp di Macao: Carreira muore in moto, tra le fiamme

  • Facebook

Il motociclismo torna a piangere una vittima appena un anno dopo la tragedia di Marco Simoncelli. Stavolta a perdere la vita è stato il 35enne portoghese Luis Filipe de Sousa Carreira, pilota di superbike della Suzuki.

Intervista a Carreira, guarda il video

E' accaduto a Macao, dove erano in corso le prime qualifiche per il Gp. Carreira ha perso il controllo della moto all'altezza della Fisherman’s Bend, una curva verso destra situata verso la fine del tracciato e che richiede una frenata, con le due ruote che dalla quinta scalano in terza. Qualcosa non è filato per il verso giusto e Carreira è sbandato alla velocità di circa 200 km/h, per poi schiantarsi contro le barriere protettive.

In seguito all'impatto la moto ha preso fuoco e per Carreira non c'è stato scampo. A nulla è servito l'intervento dei due medici di pista. Trasportato in ospedale, dove è giunto alle 16.08 locali (9.08 in Italia), Carreira è stato sottoposto ad un tentativo di rianimazione cardiopolmonare, ma non c'è stato nulla da fare. 20 minuti più tardi, ai medici non è rimasto altro che dichiararne la morte.

Nelle prove libere del mattino, in cui il pilota italiano Stefano Bonetti era stato a sua volta coinvolto in un grave incidente (è stato già operato alle gambe)Carreira aveva ottenuto un buon 6° posto

Il pilota portoghese era nato a Lisbona il 31 dicembre 1976. A Macao ci aveva già corso in altre quattro occasioni, ottenendo come miglior piazzamento un quarto posto nel 2008. Non è la prima volta che una tragedia del genere si verifica al Gp Macao. A perdere la vita, nel 2005, fu il francese Bruno Bonhuil.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018