Excite

Gp Malesia, doppietta Red Bull: vince Vettel, Alonso va fuori

  • Getty Images

Doppietta Red Bull nel Gp della Malesia, seconda prova del Mondiale di Formula Uno 2013. Sebastian Vettel ha trionfato sul compagno di scuderia Mark Webber, superandolo a dieci giri dalla fine, dopo una gara molto tirata e con una manovra al limite. Terzo gradino del podio per la Mercedes di Lewis Hamilton. Quarto posto per l'altra Mercedes di Niko Rosberg, davanti alla Ferrari di Felipe Massaprotagonista di una gara incolore sul bagnato, meglio sull'asciutto.

Male Fernando Alonso,, che non ha potuto festeggiare al meglio le 200 gare in Formula Uno: lo spagnolo è andato fuori all'inizio del secondo giro dopo un tentativo di sorpasso a Vettel. "Dopo l'urto con Vettel l'alettone si è piegato ma la macchina non sembrava male e abbiamo pensato di continuare senza entrare subito ai box, ma in rettilineo c'è stato un cedimento e la mia gara è finita. Abbiamo preso un rischio per non finire subito in fondo al gruppo, ma è andata male, la sfortuna è stata terribile- ha spiegato Alonso visibilmente deluso - Quest'anno abbiamo già visto uscite di pista e incidenti ben più seri, macchine senza alettone che procedevano tranquillamente, senza conseguenze. Con me invece la sfortuna si è accanita. Certo con il senno di poi è facile parlare: abbiamo preso una decisione ed è andata male".

Manovra decisamente più azzardata per il campione del mondo in carica, che ha ammesso di aver commesso un errore "molto grave" ignorando un'ordine di squadra e si è scusato con Webber, per averlo superato in modo rischioso. "Ho commesso un errore molto grave. Dovevo mantenere la mia posizione. Non voglio cambiare la verità e mi scuso con Mark - ha detto Vettel che ha superato il compagno di squadra quando era in testa - Non avrei dovuto ignorare l'ordine di squadra, avrei dovuto comportarmi meglio. Se c'è qualcosa da dire lo faremo internamente. Abbiamo sufficiente tempo per questo. Ora sono la pecora nera. Posso solo scusarmi con Mark. Ovviamente la manovra è stata intenzionale, ma non volevo ignorare la strategia. Ho una responsabilità verso la squadra e la gente che lavora tutto l'anno in fabbrica".

Lewis Hamilton, è stato infine, protagonista non solo in pista ma anche ai box: al primo pit-stop il pilota britannico si stava fermando al box della McLaren, ma i meccanici gli hanno fatto cenno di proseguire ed è riuscito a rientrare nel box Mercedes per il cambio gomme. Un episodio curioso che la McLaren ha subito sdrammatizzato su Twitter scrivendogli: "Quando vuoi, passa a salutarci".

Nel Mondiale piloti, adesso, Sebastian Vettel comanda con 40 punti davanti a Kimi Raikkonen (31) e Mark Webber (26). Quarto Lewis Hamilton (25) che precede Felipe Massa (22) e Fernando Alonso (18). Il prossimo appuntamento con il Mondiale di Formula Uno è in Cina, il prossimo 14 aprile.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018