Excite

Gran Premio del Bahrain 2015: vince Hamilton davanti a Raikkonen, Vettel che errori

  • Getty Images

Il Gran Premio del Bahrain, quarta prova del Mondiale di Formula 1, ha confermato che le distanza tra Ferrari e Mercedes si sono ridotte. Lewis Hamilton ha tagliato per primo il traguardo davanti al ferrarista Kimi Raikkonen ed al compagno di squadra, ormai relegato al ruolo di seconda guida, Nico Rosberg. Sebastian Vettel ha chiuso al quinto posto una gara in cui avrebbe potuto tranquillamente lottare per la vittoria se non fosse incappato in due errori abbastanza grossolani.

Kimi Raikkonen è stato autore di grandissima gara. Il finlandese è partito subito forte ed ha conquistato la terza posizione a scapito di Rosberg. Il tedesco, però, si è ripreso abbastanza rapidamente ed al quarto giro ha superato la seconda Ferrari. All’ottavo giro Vettel ha commesso il primo errore della sua giornata. Va lungo e si fa avvicinare da Rosberg che dopo un giro passa il connazionale e si lancia all’inseguimento di Hamilton.

Leggi le news sulla Formula 1

Vettel recupera la seconda posizione grazie al gioco delle soste ai box che per quanto riguarda la Ferrari sono state perfette sia come esecuzione che come strategia di fondo. Al sedicesimo giro, però, Rosberg sorpassa Vettel e si riporta alle spalle del campione del mondo in carica. La parte centrale della gara è quella più noiosa.

Guarda i festeggiamenti di Lewis Hamilton

I box riportano Vettel al secondo posto ma per il tedesco non è giornata. Al giro numero trentasei va di nuovo lungo e si fa passare da Rosberg. L’uscita di pista danneggia anche l’alettone anteriore della Ferrari che è costretta a ricorrere ad una sosta ai box per cambiare il musetto. Vettel finisce addirittura alle spalle di Bottas e non riuscirà più a recuperare.

Leggi le news sulla MotoGP

Entra in scena Raikkonen che libero da ostacoli si lancia alla caccia di Rosberg. Il finlandese rosica secondi su secondi alla Mercedes di Rosberg ed a sette giri dal termine accusa cinque secondi di distacco dalla seconda posizione. A tre giri dal termine i secondi sono solo due. Il soprasso avviene ad un giro dal termine. Rosberg sbaglia e Raikkonen si infila. Nel finale anche Hamilton ha un rallentamento anomalo ma il vantaggio dell’inglese è tale da non dare chance agli inseguitori. Le Ferrari, continuando a lavorare così, avranno tutte le possibilità di giocarsi la vittoria nel mondiale costruttori, per quello piloti c’è bisogno di qualcosa in più.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018