Excite

Hamilton e McLaren graziati dalla Fia

Una sentenza a metà. E quella che la McLaren è riuscita ad ottenere questa mattina davanti al Consiglio mondiale della Fia grazie alle scuse in extremis presentate dal responsabile Martin Witmarsh a nome della scuderia di Woking. E così è saltata la maxi squalifica che si temeva per la McLaren e per Hamilton, che se la sono cavate una squalifica con la condizionale per tre GP del Mondiale di F1.

Nel comunicato emesso dalla Fia si legge: “"La McLaren Mercedes ha ammesso le cinque accuse di aver violato l'articolo 151c del codice sportivo internazionale riguardo agli eventi di Australia e Malesia. Avendo ascoltato il sincero e onesto modo in cui il team principal della McLaren Martin Whitmarsh si è posto nei confronti del Consiglio mondiale e il cambiamento di cultura che egli ha chiaramente posto in essere nella sua organizzazione, il Consiglio ha deciso di sospendere l'applicazione della penalità che sembrava appropriata. La penalità consisteva nella sospensione del team per tre gare del Mondiale di F.1. Questa sarà applicata soltanto se emergeranno fatti nuovi riguardanti il caso o se nei prossimi dodici mesi ci sarà una infrazione all'articolo 151c del codice sportivo internazionale da parte del team".

In pratica solo se emergeranno ulteriori dettagli nei prossimi 12 mesi sul caso la sanzione si trasformerà in operativa e quindi la squalifica sarà applicata. Una sentenza quantomeno insolita, risolta con una certa leggerezza, forse anche per non fomentare ulteriori polemiche dopo la confusione che sta circondando questa stagione della Formula 1.

Guard ail video del sorpasso incriminato nel Gp d’Australia

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017