Excite

Hamilton e Webber, uno paga la multa l’altro pensa al ritiro

500 dollari australiani (350 dollari Usa) di multa, è questo ciò che Lewis Hamilton dovrà sborsare per la ‘bravata’, diciamo così, di Melbourne, quando 5 mesi fa appena dopo il Gp appunto aveva deciso di fare alcune sgommate con la sua Mercedes stradale proprio nei pressi del circuito, cosa che alla polizia locale proprio non è andata giù.

Poi gli insulti da parte del Ministro dello stato di Vittoria, Tim Pallas: ‘È una testa di c....’, ma nonostante le scuse arrivate immediatamente da parte del pilota della McLaren: ‘Stavo guidando in maniera esuberante e sono stato fermato. È stata una cosa stupida, mi scuso’ e le commuoventi dichiarazioni dei suoi legali: ‘il pilota si era scusato e provava imbarazzo, umiliazione e pena’, la multa è arrivata lo stesso ed infondo comunque poteva anche andar peggio.

E allora in attesa del Gp del Belgio di domenica Hamilton paga la multa, la seconda dopo che nel 2008 Hamilton si beccò multa e ritiro della patente per un mese quando fu fermato su un'autostrada francese a 196 km/h, altro che esempio per i giovani.

Ma tornando appunto a parlare di Formula 1 domenica si ricomincia a correre: leader della classifica è Mark Webber con 161 punti, a +4 su Hamilton e poi dietro a poco tutta una serie di piloti tra i quali Button, Vettel ed Alonso tutti in fazzoletto, per un finale di stagione da brividi. E a proposito di finali anche lo stesso Webber avrebbe deciso di lasciare la F1, e la prossima potrebbe essere la sua ultima stagione, motivo in più per dare tutto quest’anno che gira benissimo: ‘La vita non è solo F.1, in futuro mi piacerebbe lavorare con i giovani, convincerli che possono raggiungere grandi obiettivi, e potrei dedicarmi a scalare montagne e affrontare altre sfide sportive prima di diventare vecchio e tornare in Australia a bere vino rosso - ha detto il piota della Red bull che poi ha concluso -. Nella mia testa non mi immagino nello stesso posto anche nel 2012, ma prima vorrei vincere il titolo per capire cosa si prova’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019