Excite

Hockey, i Blackhawks campioni dopo 50 anni

Sono passati quasi 50 anni dall’ultima volta, ma finalmente il digiuno dei Blackhawks è finito ed ora si può tornare a ridere e festeggiare perché la Stanley Cup torna finalmente a Chicago. La finale con Philadelphia è stata lunga ed estenuante, arrivata fino a gara 6, ma è nei minuti supplementari che si decide tutto quando Patrick Kane scaglia un dischetto imprendibile alzando le mani al cielo: era dal 1961 che non accadeva e tutta Chicago urla di gioia.

Partita tesa e combattuta fino all’ultimo letteralmente dominata da Philadelphia, ma non è bastato, perché i Blackhawks hanno creduto fino all’ultimo alla possibilità di chiudere i conti e così nonostante il vantaggio iniziale subito pareggiato Patrick Sharp e Andrew Ladd hanno fatto sudare freddo il Wachovia Center che però si è scaldato con la rete di Scott Hartnell. Ai supplementari poi tensione e nervosismo alle stelle e dopo i miracoli in porta di Antti Niemi è arrivato il gol decisivo di Patrick Kane che forse è l’unico che si accorge di aver segnato, ma quando il replay mostra le immagine è un vero e proprio delirio.

Ho capito subito che il mio tiro era finito in rete – commenta Patrick Kanenon trovo le parole per spiegare quello che provo. Vincere la Stanley Cup, segnando il gol decisivo al supplementare e ciò che sognano tutti i bambini che si avvicinano a questo sport. È davvero una sensazione indescrivibile’. Grande gloria anche per il capitano dei Blackhawks Jonathan Toews, che vince il Conn Smythe Trophy, riservato al miglior giocatore della postseason: ‘Chicago aspettava questo titolo da tantissimo tempo abbiamo fatto qualcosa di veramente straordinario, sono contentissimo’. Orgoglio Chicago, dopo 50 anni la Stanley Cup torna a casa.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019