Excite

Il Cio rivuole la medaglia olimpica di Rebellin

A seguito della vicenda legata alla positività all'Epo-cera durante controlli effettuati dopo la gara di ciclismo su strada disputata alle Olimpiadi di Pechino 2008, nella quale Davide Rebellin si era classificato secondo, il Cio, Comitato Olimpico Internazionale, ha ufficialmente chiesto all’atleta la restituzione della medaglia vinta in quell’occasione.

Una nota pubblicata dal Cio sottolinea: "La Commissione Disciplinare del Cio, composta da Thomas Bach (Presidente), Gerhard Heiberg e Frank Fredericks (membri), ha squalificato dalla gara di Ciclismo su strada maschile ai Giochi Olimpici di Pechino 2008, dove si è classificato al secondo posto, l'atleta italiano Davide Rebellin. Saranno ritirate la medaglia e il diploma conseguiti nell'evento sopra menzionato". Non solo, il Cio ha infatti anche fatto sapere che "all'UCI è richiesto di modificare il risultato dell'evento sopra citato secondo quanto previsto dalle regole e di considerare le successive azioni di sua propria competenza".

Infine il Cio si è rivolto anche direttamente al Coni al quale è stata richiesta la restituzione "non appena possibile della medaglia e del diploma assegnati all'atleta in relazione all'evento sopra citato".

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017