Excite

Il Coni è attivo in vista delle Olimpiadi 2010 e 2012

Giornata importante per il Coni in previsione delle prossime Olimpiadi di Vancouver 2010 e Londra 2012: gli atleti azzurri dovranno infatti arrivarci in condizioni fisiche ottimali e dotati delle migliori attrezzature sportive che l’Italia possa offrire, ed ecco quindi spuntare vaccini e Ferrari.

Il vaccino è di fondo è un voler vivere con meno apprensione l’avvicinarsi dei giochi, infatti il virus H1N1 è in circolazione e, nonostante ci si divida tra scuole di pensiero nel valutarne la pericolosità, in ogni caso la prudenza non è mai troppa, come sottolinea Raffaele Pagnozzi, segretario generale del Coni: “Stiamo monitorando la situazione per evitare che una semplice influenza possa condizionare le gare”. Si spera che anche negli altri paesi di prendano provvedimenti simili per scongiurare l’ipotesi di un contagio di massa alle Olimpiadi.

Ma non solo, gli atleti azzurri infatti, o meglio quelli che correranno nelle gare su ghiaccio, potranno vantarsi di correre su delle Ferrari. Non è uno scherzo anzi, tutto ciò è il frutto della collaborazione, avviata due anni fa, tra la casa di Maranello e il Coni per la produzione di lame nate dalla ricerca Ferrari destinate agli sport del ghiaccio. Il Coni ha investito oltre 2 milioni di euro in questo progetto in cerca di nuove soluzioni su aerodinamica, materiali e veicoli nelle diverse discipline in vista dei prossimi Giochi, e se ci si mette di mezzo la Ferrari allora il risultato è garantito. Ora che anche le nuove lame sono pronte non resta che dimostrare quanto anche sul ghiaccio possa rendere il marchio Ferrari, chessò magari effettuando prima qualche test a Maranello

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017