Excite

Il Giro è finito: arrivo a Milano e festa per Contador

Fine dei giochi, è giunta a Milano la 94° edizione del Giro d’Italia e ad arrivarci con la maglia rosa è stato lo spagnolo Alberto Contador. Nonostante il lungo stop causato dalla vicenda doping, i pochi allenamenti ed il fatto che fosse solo contro tutti Contador ha messo in mostra uno stato di grazia disumano, ipotecando il Giro e non dando a nessuno la possibilità di avvicinarlo: solo, contro tutto e tutti.

Le cronache delle tappe: rivivi le emozioni del Giro d’Italia 2011

Ecco le tappe del Giro d’Italia 2011

Ecco le squadre di Giro d’Italia 2011

Sul podio con lui a Milano ci sono anche Michele Scarponi, staccato di 6’10” e Vincenzo Nibali, 3° a 6’56”, mentre il successo di oggi è andato a David Millar, corridore inglese della Garmin-Cervelo che si regala un sorriso nella festa milanese tutta dedicata a quel Contador che questo Giro, nonostante lo strapotere al Tour, ancora non lo aveva vinto.

Nibali fa tesoro dell’esperienza ed ammette la forza dello spagnolo: 'Ho avuto solo due giornate un po' storte, quella di ieri e quella del Gardeccia - spiega Nibali ai microfoni Rai - ma ho 26 anni, posso migliorare ancora e non so dove posso arrivare. Rimpianti? Sul Sestriere dovevo aspettare Scarponi, che sbagliasse lui ma in fondo questo Giro mi ha aiutato a capire quali sono i miei limiti, quali sono i miei sbagli. C'è solo da migliorare. Lui è il più forte di sempre’.

Sulla stessa linea anche Michele Scarponi: ‘Un bel Giro, io e Vincenzo abbiamo combattuto fino ad oggi e siamo entrambi soddisfatti. Dopo l'Etna ho accusato un po' il colpo, poi ho corso meglio ma Contador ha dimostrato di essere il più forte e non sarebbe stato facile attaccarlo - riconosce -. Quanto vale essere arrivato dietro di lui? Tanto, è una grandissima soddisfazione. Ho fatto una grandissima annata, sono sempre andato fortissimo, ero venuto qui per salire sul podio e magari vincere ma ho incontrato il più forte di tutti’.

Il Giro d’Italia si chiude qui.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019