Excite

Il Giro è finito, è ora di tirare le somme

Il Giro d’Italia è finito, e dopo le polemiche, le salite e le crono che hanno fatto emozionare i tifosi di ogni paese, è già ora di pensare al futuro, specie per chi come Di Luca, questo Giro del Centenario non è riuscito a vincerlo.

Perché alla fine lassù c’è andato Denis Menchov, e a conti fatti non c’è niente da dire sulla sua prestazione, tanto che a tessere le sue lodi ci ha pensato anche Felice Gimondi, uno che il Giro l’ha vinto per ben tre volte: "Ho avuto l'impressione che fosse davvero forte, è stato bravo, abile, ha disputato una grandissima crono, sul percorso delle Cinque Terre, dopo la quale ha cercato di controllare la corsa".

Ma c’è anche Di Luca, che sconfitto ha già voglia di rifarsi, e non potrebbe che essere così, dato che questo Giro lo ha vissuto sempre li davanti, prima in rosa, poi da inseguitore, alla fine rischiando poco però, atteggiamento che gli è costato caro, ma l’anno prossimo il Giro partirà da Amsterdam e lui ha già pronta a scomttere su sé stesso: "Su questo potete contarci. Io ci provo sempre a vincere, perché non mi piace arrivare secondo".

Il più contento di tutti però è di sicuro il Presidente della Federcicilismo Renato Di Rocco, che non nasconde la sua soddisfazione per l’impatto che l’evento quest’anno ha avuto sui tifosi e sul pubblico: "Abbiamo visto un mare di gente lungo tutto il percorso che, nel solco della tradizione, ha toccato grandi città, attraversato paesaggi di incantevole bellezza, luoghi sacri dell'arte, ma anche terre ferite e di forte disagio sociale. Altri milioni di spettatori hanno potuto seguire la corsa dai teleschermi. Ancora una volta il Giro – ha concluso - ha espresso, insieme ad un grande spettacolo sportivo, i valori legati da sempre alla promozione turistica e alla solidarietà. La vicenda agonistica è stata pari alle attese. Ci ha tenuti fino all'ultimo con il fiato sospeso. Alla fine ha incoronato un vincitore di rango, ma tutti meritano il plauso, perché hanno gareggiato al meglio delle loro possibilità".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017