Excite

Il Giro parla australiano, oggi ha vinto Goss

Ancora un ciclista australiano dopo Cadel Evans e Matthew Lloyd si porta a casa una tappa del Giro d’Italia, ma questa volta si chiama Matthew Goss, ha 23 anni e corre nella Htc-Columbia, l’uomo che ha la forza nelle gambe necessaria nelle gambe nonostante la pioggia, dopo i 187 km della tappa Frosinone-Cava de’ Tirreni, di bruciare tutti nella volata finale che vede tra l’altro piazzarsi al secondo posto Pippo Pozzato.

Una tappa segnata da una fuga a quattro di Cheula, Stamsnijder, Barry e Ignatiev che partono già al km 9 riuscendo ad accumulare fino a 4 minuti di vantaggio, ma sono la maglia rosa Vinokourov e Cadel Evans a tirare tutto il gruppo fino a riprendere i fuggitivi a 5 km dal traguardo dove, dopo una attacco di Bertogliati andata a vuoto, si apre la strada alla volata finale dove Goss si mette dietro tutti, compresa gente del calibro di Farrar.

Tutto invariato per quanto riguarda la classifica della maglia rosa dove Alexandre Vinokourov mantiene le distanze da Evans, suo primo inseguitore a 1’12’’, e Nibali e Basso che mantengono i rispettivi il suo 1’33’’ e 1’51’’; niente da fare invece per Carlos Sastre che continua ad accumulare ritardo, questa volta a causa di una gomma a terra a 4 km dall’arrivo che gli fa perdere ulteriore tempo prezioso in classifica. Domani intanto si corre la decima tappa da Avellino a Bitonto, 230 km con una volata finale già prevista.

Foto: diariodelweb.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019