Excite

Il Terminillo è di Sorensen, Vinokourov controlla

Tutti si aspettavano una lotta tra big sul Terminillo ed invece la sorpresa, come spesso è accaduto in questo Giro, l’ha fatta un outsider, ovvero Chris Sorensen che dopo una fuga incredibile cominciata al km 76 insieme ad altri 17 corridori trova le forze per lo sprint finale che gli permette di chiudere una tappa condotta da eroe davanti all’italiano Simone Stortoni, anch'egli negli uomini in fuga fin dall’inizio.

La maglia rosa Vinokourov invece si limita a fare una corsa di contenimento molto intelligente che gli permette di conservare la maglia rosa con 1'12’’ di vantaggio su Cadel Evans e 1'33’’ su Nibali che sale al terzo posto, mentre seguono dietro a posizioni invariate Basso (1'51’’), Garzelli (2'47’’) e Scarponi (3'09’’).

Una gara strana perché la maglia rosa non tira per riprendere i fuggitivi, dandoli probabilmente per spacciati troppo presto, ma Vinokourov comunque è calcolatore e facendo fare il minimo sforzo alla sua squadra, l’Astana, ottiene il massimo del risultato a sfavore della Lampre e di Damiano Cunego che sembrava essere quello che qui ci teneva particolarmente a vincere, ma i suoi sforzi nel cercare di riprendere i fuggitivi alla fine si sono rivelati vani e faticosi.

Sul Terminillo poi non c’è spazio per attacchi sconsiderati, infatti i vari Garzelli, Basso, Nibali, Cunego, Vinokourov ed Evans pensavano a sedare ogni tentativo di fuga sconsiderata tenendo sempre un passo alto che alla fine ha permesso a tutti di non accumulare ritardo rispetto a Sorensen: cosa che non ha fatto Carlos Sastre, lo spagnolo che qui era chiamato al riscatto ma che si è fatto dare 2 minuti da Vinokourov salutando le sue possibilità di lasciare il segno in questo giro.

Oggi 9° tappa, si corre da Frosinone a Cava de’ Tirreni (188 km).

    Classifica generale:
  • 1. Alexander Vinokourov (Kaz) - Astana 29h01'26;
  • 2. Cadel Evans (Aus) - BMC + 1'12;
  • 3. Vincenzo Nibali (Ita) - Liquigas-Doimo + 1'33;
  • 4. Ivan Basso (Ita) - Liquigas-Doimo + 1'51;
  • 5. Marco Pinotti (Ita) - HTC-Columbia + 2'17;
  • 6. Richie Porte (Aus) - Saxo Bank +2'26;
  • 7. Vladimir Karpets (Rus) - Katusha +2'34;
  • 8. Stefano Garzelli (Ita) - Acqua&Sapone + 2'47;
  • 9. Damiano Cunego (Ita) - Lampre +3'08;
  • 10. Michele Scarponi (Ita) - Androni + 3'09

Foto: lapresse.it – repubblica.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019