Excite

In pedana Valentina Vezzali contro Rosy Bindi

 di Alessio Molla

Quante polemiche. Adesso ci si mettono anche Rosy Bindi e Valentina Vezzali a lanciarsi stoccate a distanza su tematiche “politiche”. La questione non è seria, per nulla, quanto basta per parlarne sui giornali di tutta Italia!

Leggi la news di Berlusconi e la Vezzali a Porta a Porta

Il tutto nasce dal Chiambretti Night, dove Valentina Vezzali, campionessa del mondo e medaglia d'oro di fioretto a Pechino 2008, aveva tirato fuori la celebre vicenda di una anno prima nella quale, durante la trasmissione “Porta a Porta”, invitò il Presidente Berlusconi a "toccarla", con il fioretto s’intende, facendo discutere, come sempre mezza Italia: «Presidente io da lei mi farei veramente toccare».

Chi però fu particolarmente indignata per questa affermazione fu Rosy Bindi che ci andò giù duro ai tempi, e la Vezzali da Chiambretti non ha perso occasione per sottolinearlo: «Sono un'atleta e mi considero super partes, quindi non sono né di destra, né di sinistra», ha precisato la fiorettista azzurra da Chiambretti. «E poi nella scherma “toccata” è un termine tecnico. Io dico alla signora Bindi che prima di parlare bisogna conoscere le persone, bisogna sapere quello che c'è dietro». Infine poi il colpo di grazia: «La invito a fare una lezione di scherma così almeno può giudicare».

Ed ecco che la Bindi, pure un po’ stizzita risponde: «Niente scherma, niente toccate». «Ringrazio la signora Vezzali – ha commentato sarcastica l'onorevole del Pdma alla mia età non è questa la mia ambizione principale. E poi lei è una campionessa: con me perderebbe solo tempo prezioso per i suoi allenamenti». «La signora Vezzali dovrà ammettere però che quella frase conteneva un evidente doppio senso», sottolinea ancora la Bindi, come sempre molto attenta ai diritti delle donne.

La polemica è ovviamente contro il premier, e si sa, per far voti (specie in vista delle primarie del Pd) si strumentalizza qualunque cosa, volevamo non farlo con il premier ed il suo rapporto con le donne: «Sono state strumentalizzate da questo governo. È ora che reagiscano: in un momento di imbarbarimento culturale del Paese, le donne sono le prime a pagarla. Per questo lancio un appello perché domenica vadano a votare per le primarie del Partito democratico, sostenendo Pierluigi Bersani».

Insomma, qui è la Bindi è lanciare la stoccata,cogliendo al volo l’occasione per stangare di colpo Berlusconi e Vezzali. Ora uno può pensarla come vuole, destra, sinistra, ma con tutte le volgarità che ogni giorno infangano l’Italia in televisione tipo i buffoni lanciati in tv, parolacce, violenza, trash, finte litigate.. (vado avanti?), possibile che i politici non abbiano di meglio a cui appellarsi per far propaganda se non che ad una battuta detta col sorriso sulle labbra e palesemente costruita ad hoc dagli autori di Porta a Porta? Io l’ho detto e continuo a ripeterlo, se non si cambia rotta…POVERA ITALIA!!!

 (foto © LaPresse)

Guarda il video: “Presidente da lei mi farei veramente toccare!”

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017