Excite

In tempi di crisi il Coni aiuta gli ori di Pechino

50 mila euro lordi l’anno per gli otto vincitori delle medaglie d’oro alle Olimpiadi di Pechino 2008 fino alle prossime Olimpiadi del Londra 2012. Questa è la bella iniziativa a sostegno degli sport olimpici che arriva dal Coni e dallo stesso Presidente Petrucci, che hanno preso questa decisione in difesa degli atleti di sport minori, in maniera che possano dedicarsi con maggiore calma agli allenamenti.

Rivivi le emozioni olimpiche di Pechino 2008

Questa decisione arriva anche in seguito alla polemica che si scatenò ai tempi di Pechino, quando gli atleti ricevettero premi in denaro dal Coni dopo la vittoria delle medaglie che sembravano in primo tempo dover essere detassati, ma che per fortuna poi non vennero toccati, ed ora che i tempi sono di profonda crisi il Coni viene a sostegno degli atleti azzurri, in modo tale che possano dedicare il giusto tempo negli allenamenti in attesa di dover difendere il proprio titolo.

Matteo Tagliariol (scherma), Giulia Quintavalle (Judo), Valentina Vezzali (scherma), Federica Pellegrini (nuoto), Chiara Cainero (Tiro a volo), Andrea Minguzzi (lotta), Alex Schwazer (atletica), Roberto Cammarelle (pugilato) , questi i nomi degli azzurri che usufruiranno del premio, premio che sarà sospeso in caso di attività interrotta (ma non in caso di maternità), provvigione che sarà pagata anche agli eventuali prossimi campioni olimpici dei Giochi invernali di Vancouver.

Premio anche per i vincitori delle Paraolimpiadi di Pechino, un bell’aiuto anche per gli atleti Protopapa, Agoletto, Saccocci, Signori e Franzetti del canottaggio 4 con misto, Fabio Triboli ciclismo su strada, Maria Poiani nuoto, Paolo Viganò ciclismo su pista, che potranno usufruire di un bonus di venticinquemila euro.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017