Excite

Iraniano boicotta una gara causa israeliano

Succede anche questo. Ai Mondiali di Roma si è dovuto assistere ad un episodio che su due piedi non aveva destato particolari sospetti, ma che poi preso in analisi nel dettaglio si è rivelato tutta un’altra storia. Protagonista della vicenda Mohammed Alirezaei, nuotatore iraniano che, nella giornata di ieri, ha abbandonato la batteria dei 100 metri rana pur di non dover gareggiare contro un atleta israeliano Mickey Malul.

A dare la notizia l'edizione online del giornale 'Yediot Ahronot' di Tel Aviv che si è accorta del comportamento dell’iraniano che avrebbe rinunciato alla sua batteria proprio per la presenza dell’israeliano nella sua stessa piscina, atteggiamento che già si era verificato in due precedenti occasioni: accadde già, sempre con Alirezaei protagonista, alle Olimpiadi di Pechino quando abbandonò la piscina per non gareggiare contro Tom Beeri; è invece è più datata, Atene 2004, la vicenda dell'iraniano Arash Miresmaeili che nel judo si rifiutò di affrontare l'israeliano Ehud Vaks, e tornato in patria per questo venne pure premiato.

A Pechino Alirezaei se la cavò perché il presidente della federazione iraniana di nuoto, Vahid Moradi, lo giustificò con un improvviso attacco di appendicite, ma ci auguriamo che stavolta la storia prenda un’altra piega. Fatti deplorevoli per i quali ora si attende un giustificazione ufficiale, perché non sono certo tollerabili atteggiamenti di questo genere in una manifestazione sportiva che dovrebbe unire e non certo dividere: con tutto il rispetto per razze, tradizione e cultura, ma chi si comporta così che se ne stesse pure a casa sua!

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017