Excite

Italia divisa sul boicottaggio delle Olimpiadi

Gli scontri di Lhasa hanno gettato nuove ombre sulla Cina e da più parti si è levato un coro unanime: "Boicottare le Olimpiadi di Pechino". A lanciare l'allarme nel nostro Paese Marco Pannella che in un primo momento si era detto contrario al boicottaggio dei Giochi sostenendo che "senza le Olimpiadi di Berlino il nero americano Jesse Owens non avrebbe sconfitto Hitler". Il leader radicale ora ha invece affermato: "Prodi e D'Alema devono chiedere alla Nato di controllare con i satelliti cosa sta accadendo".

La proposta di boicottare le Olimpidi di Pechino non è stata accolta con favore da tutti gli esponenti politici. Massimo D'Alema a tal proposito ha detto: "L'idea di disertare le Olimpiadi per inviare un messaggio alla Cina rischierebbe di creare divisioni, oltre a far confusione". Tra i favorevoli al boicottaggio invece Gianni Alemanno di Alleanza Nazionale, il candidato premier della Destra Daniela Santachè, il leghista Roberto Calderoli, l'ex sottosegretario agli Esteri Margherita Boniver e Luca Volontè dell'Udc.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017