Excite

Ivo Karlovic, 55 ace e 1 sconfitta

Un record così non si vede tutti i giorni, anzi a dire la verità l’ultima volta che se n’è visto uno simile era a Winbledon 2005, e il protagonista era sempre lui : Ivo Karlovic, il più alto tennista della storia con 2 metri e 7 centimetri. Il record? 55 ace di fila piazzati contro Lleyton Hewitt nei 30° di Parigi, 55 colpi a segno che però non gli sono valsi la vittoria sulla terra, una sconitta arrivata al terzo tie-breack per 6-3(5° set).

La sua altezza fa di questo tennista un atleta particolare, perché questa gli consente di imprimere alla palla strane traiettorie, che poi unita alla grande precisione di Ivo fanno del suo servizio un’arma davvero potente che però ieri non gli è bastata: “Certo, è strano, ma io gli ho ributtato di là un sacco di palle – ha commentato Hewitt. - La sua prima palla è terribile, e non importa su qale superficie si gioca. Ivo tira da così in alto che il rimbalzo è diverso da quello di qualsiasi altro servizio. Produce angoli che sono fisicamente impossibili da raggiungere. L’unica cosa che puoi fare è stare lì e aspettare il tuo turno, sfruttare le poche occasioni. D’altra parte lui sa che per vincere deve continuare a servire ace in continuazione per cinque set di fila, e non è facile”.

Guai a dire a Karlovic però che è bravo perché è alto: “Non servo bene solo perché sono alto” – questa sarebbe la sua risposta -“Quando ero piccolo , i miei non avevano tanti soldi per pagare l’affitto dei campi, così l’unica cosa che potevo fare era entrare quando tutti se n’erano andati e provare il servizio per ore. Diciamo che mi sono allenato molto”.

Il precedente record apparteneva sempre a lui con 51 ace di fila serviti contro Bracciali a Wimbledon, ma anche altri tennisti avevano questa caratteristica nelle proprie corde, come Joachim Johansson che ne servì lo stesso numero contro Andrè Agassi, o Gustavo Kuerten che in Coppa Davis nel 2003 contro il Canada, di ace ne aveva messi a referto 47.

Tutti grandi campioni però legati da un filo conduttore, infatti molto spesso chi segna tanto da lì poi perde, come il povero Ivo, che nonostante la sconfitta non ha perso la voglia di scherzare: “Sono così alto che quando gioco in America tutti mi fermano credendo che io sia un giocatore della Nba. Il vantaggio è che quando esco con i miei amici, non ci perdiamo mai anche nei posti affollati: io faccio da navigatore satellitare, tutti sanno sempre dove sono. Inoltre, prima che mi sposassi, le donne mi guardavano con curiosità... Il problema è che se mi metto nei guai, non riesco a nascondermi dalla polizia”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017