Excite

Jabbar: ''Ho la leucemia”, ma non si arrende!

Notizia shock dal mondo dell’Nba a seguito delle rivelazioni dell’ex stella di Milwaukee e Los Angeles Lakers, Kareem Abdul-Jabbar, che ha preso la decisione di rendere pubblico al mondo di aver contratto la leucemia.

Una consapevolezza che ha all’inizio sconvolto l’ex giocatore ormai 62enne che però ha deciso di lottare contro la malattia e di aiutare la ricerca che ha la possibilità di sconfiggere questa malattia, collaborando attivamente con l'azienda farmaceutica svizzera Novartis, che produce il farmaco in grado di contrastare la leucemia.

''I medici mi hanno detto che ho ottime possibilità di continuare a vivere. Non ho mai voluto condividere con il pubblico la mia vita privata, ma in questo caso espormi significa salvare altre vite'' – così ha raccontato Jabbar in una conferenza organizzata a Manhattan. La prognosi, nonostante non ci fossero garanzie è stata comunque incoraggiante e grazie a questo è cominciata la sua battaglia: "Mi ha detto che ho ottime possibilità di continuare a vivere senza per altro dover cambiare drasticamente stile di vita" .

"Non ho mai voluto condividere con il pubblico la mia vita privata, ma in questo caso espormi significa salvare altre vite" – continua Jabbar che ha scelto la linea di Magic Johnson quando dichiarò di avere il virus dell’ HIV -. "Per una persona come me, è doveroso parlare di queste cose. Ho iniziato accusando vampate di calore e sudorazione, pensando fosse normale alla mia età".

"Mi sono spaventato, ho pensato di avere un mese di vita e la mia prima domanda è stata 'e adesso che mi resta da fare?” conclude l’ex giocatore ma "La malattia si può curare e si può continuare a vivere in maniera produttiva”.

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017