Excite

Kobe Bryant, conferma ritiro: 'Ma vorrei chiudere alle Olimpiadi di Rio 2016'

Kobe Bryant conferma l'intenzione del ritiro: il suo fisico non regge più l'attività agonistica. Ribadisce l'intento di voler essere tra i convocati alle Olimpiadi di Rio 2016. Ma scaccia l'ipotesi di giocare una stagione in Europa. "Mi piacerebbe, mi sarebbe tanto piaciuto fare un'ultima stagione oltreoceano. Ma no, il mio corpo non me lo consente. Lo accetto, ma mi dispiace", dice in un'intervista.

Leggi la lettera con cui Kobe Bryant ha annunciato il suo ritiro

Kobe Bryant ammette che gli "piacerebbe partecipare ai prossimi Giochi. Sarebbe un modo fantastico per finire la carriera, giocherei con i grandi campioni di oggi. Sì, sarebbe molto bello, vediamo". Nel racconto della sua carriera, tratta anche un altro tema: i 5 giocatori più forti affrontati. La lista include "Michael Jordan, LeBron James, Kevin Durante, Hakeem Olajuwon e Clyde Drexler". Invece riguarda all'annata in corso, rivela lo sforzo per tornare a ottimi livelli. "Nelle ultime partite sto ritrovando il ritmo e le giocate che mi appartengono. Lo dimostra la schiacciata contro Houston. Negli ultimi tre anni ho sofferto molto, ma ho lavorato come un matto e ora vengo ripagato".

Inevitabilmente Kobe Bryant deve parlare anche di quello che accadrà dopo il suo ritiro. "Mi sto godendo ogni match che disputo, ricevere il rispetto del pubblico è qualcosa di magnifico. Quando smetterò mi mancheranno tante cose. La tensione della gara, gli allenamenti, la lotta per essere il migliore", dice. E conclude: "Ma avrò più tempo per me e per la mia famiglia. Poi mi piacerebbe aiutare i bambini con gli eventi Nba in giro per il mondo".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017