Excite

La Ferrari decide sul futuro della Formula 1

Formula 1 ancora nella bufera, e Ferrari ancora nel ciclone. E’ un ultimatum quello di Montezemolo, ed è un ultimatum che non si può rifiutare, un ultimatum da dentro o fuori.

Tetto di spesa, limitazioni tecniche e tutte le recenti follie che hanno fatto impazzire i team di tutte le scuderie come il parco chiuso, il blocco dei motori, il passaggio dal V10 al V8, il Kers... hanno raggiunto un limite massimo di sopportazione nella scuderia del cavallino che oggi si è riunita in consiglio d’amministrazione per discutere su quale sarà il futuro della Ferrari, e soprattutto se sarà ancora in Formula 1.

Mosley mantiene la sua linea dura, almeno fin’ora: “un Mondiale senza la Ferrari può esistere” , aveva già dichiarato qualche giorno fa, ma ora la situazione è diversa e, salvo colpi di testa, pare delinearsi un accordo tra Federazione internazionale l'associazione dei team (Fota) , anche perché se ciò non accadrà è possibile si verifichi un spaccatura in due campionati differenti. Vedremo cosa accadrà nelle prossime ore.

E in questo clima di riflessione la Ferrari penserà anche al futuro dei suoi piloti, anzi già ci pensa seriamente. La notizia lanciata dal quotidiano spagnolo As “Raikkonen medita di dire addio alla carriera” , cosa tra l’altro confessata tra le righe in questi giorni a tutti i media “smetterò di correre quando non mi divertirò più” , non fa presagire nulla di buono nonostante il contratto che lega Kimi per un altro anno e mezzo alla Ferrari, ed è per questo che si fa sempre più insistente la voce di un Alonso che è pronto a vestire i colori rosso fuoco della Ferrari, che se prima era solo un’indiscrezione ora sembra davvero essere qualcosa di più.

E intanto la ciliegina sulla torta è Ecclestone che tuona contro il circuito di Donington Park, che pare rischi di essere escluso dal Mondiale 2010: “Se il circuito di Donington non sara' ultimato in tempo, l'Inghilterra potrebbe rimanere senza Gp nella prossima stagione – seccamente comunicato il patron della Formula 1 - Non vogliamo perdere il Gp d'Inghilterra, ma non torneremo di sicuro a Silverstone”.

Ormai questa stagione, nonostante si siano corsi solo 5 Gp, è andata così, e salvo qualche imprevisto ci si dovrà abituare a questi battibecchi tipo “Casa Vianello” fino al termine del 2009, augurandoci di cuore che per il 2010 i grandi patroni della Formula 1, i team e tutto il circus abbiano più rispetto dei tanti tifosi che infondo vorrebbero solo godersi il loro amato sport e non una noiosa telenovela.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017