Excite

La Moto Gp taglia i costi

Tagli ai motori, tagli all’elettronica e tagli addirittura alle prove. Come vi avevamo anticipato qualche giorno è finalmente ufficiale che i in Moto Gp non si faranno più prove al venerdì mattina, e questo varrà per tutte le classi,ed in aggiunta tutte le sessioni Moto Gp, qualifiche comprese, vengono ridotte da un'ora a 45 minuti.

Leggi l’articolo sui tagli al venerdì di prova

La crisi è pesante, e come era ovvio accadesse, anche in Moto Gp sta portando i costruttori e gli organizzatori a cercare delle soluzioni per limitare i costi. Soluzioni che vengono apportate anche alla moto, che viene privata di alcune parti che per il 2009 non sono più ritenute indispensabili, o almeno diciamo sacrificabili, tanto per dirne un paio il di controllo elettronico ed idraulico e il sistema di controllo delle sospensioni.

Ed oggi l’ultima novità. Negli ultimi 8 Gp dopo la pausa estiva, a cominciare da quello di Brno (14,15,16 di agosto), ogni pilota avrà a disposizione un massimo di 5 propulsori fino a fine stagione. Questa è l’ultima rivoluzione approvata dalla Commissione Gran Prix, che si è riunita nel quartier generale della Federation Internationale de Motocyclisme a Ginevra.

Che stiano attenti i piloti, di questo passo rischiamo di correre i Gran Premi in impennata!

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017