Excite

La Sharapova è fuori, grandi Vinci e Schiavone

La Sharapova è fuori. Questa è la grande notizia che arriva da Wimbledon, grande notizia non tanto per il fatto che lei sia uscita, la sua forma fisica perfetta era ancora lontana dopo l’infortunio che l’ha tenuta ferma per alcuni mesi, ma proprio perché lei è la Sharapova, e anche se le possibilità erano poche, sarebbe stato bello vederla lottar ancora tra le prime. Nel derby delle belle, così è stata battezzata la partita, Gisela Dulko l’ha sconfitta in tre set chiusi sul punteggio di 6-2, 3-6, 6-4, e a nulla sono serviti i tentavi di Maria di rimanere in partita, sconfitta in qualche modo dal suo stesso servizio non più potente e affidabile come prima, e anche da una grande prova della Dulko che quasi non ci credeva: "Vincere sul Centrale davanti a tante gente è un sogno. Maria ha giocato male? No, non è vero. Io l'ho trovata molto competitiva. E nel finale sono stata brava io ad evitare di fammi riprendere sul 5-5...".

Guarda questa gallery dedicata alle sexy pose di Maria Sharapova

Per l’Italia una giornata così così. Dispiace molto per Simone Bolelli che è stato costretto ad arrendersi ancor prima di tornare in campo bloccato da un dolore alla schiena insopportabile che lo già lo aveva tormentato nel match contro Koellerer, e che di fatto ha sancito il passaggio del turno del francese Tsonga.

Ottima invece la prova di Roberta Vinci, fin’ora incontenibile, che ha battuto la russa Anastasia Pavlyuchenkova, n. 29 del mondo, piegandola per 6-4, 7-6 (8/6), anche se l’avversaria che l’attende ora è Serena Williams, e per batterla parlare di miracolo sembra poco, ma perché non credere nelle doti della tarantina che già più di una volta è stata capace di regalare grandi emozioni, vedremo cosa accadrà, alla pegguo si toglierà la soddisfazione di giocare sul campo centrale di Wimbledon.

Guarda questa sexy gallery dedicata a Serena Williams

E bene anche Francesca Schiavone che guadagna l’accesso al terzo turno contro portoghese Michelle Larcher De Brito piegata per 7-6 (7/2), 7-6 (7/4), una sedicenne molto forte che per tutta la partita è stata sempre sul filo del rasoio, ma che non èp riuscita ad avere la meglio sull’esperienza della milanese che ora trova ad aspettarla la francese Marion Bartoli, n. 11 del mondo e finalista a sorpresa nel 2007.

C’era anche Seppi in gara, e stava anche vincendo contro il francese Marc Gicquel, ma la partita è stata sospesa per buio con l’azzurro avanti per 7-5, 6-4, 6-7 (3/7), 5-5, ora c’è solo da sperare che riesca a portare a termine il lavoro iniziato ritrovando la giusta concentrazione, concentrazione che stanno tenendo altissima sia Roger Federer impeccabile contro lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez battuto per 6-2, 6-2, 6-4, e anche Novak Djokovic, che ha sconfitto in due game il tedesco Simon Greul con il punteggio di 7-5, 6-1, 6-4.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017