Excite

La USF1 s’interessa a Danica Patrick

L’americana Danica Patrick, iscritta nell’Indy Car, nel mirino di Ken Anderson, l’uomo responsabile della parte tecnica del progetto USF1. La ventiseienne Danica ha già vinto a 26 anni la sua prima corsa nell’IRL ovale di Montegi, e anche in Giappone si è classificata sesta nella graduatoria piloti, senza dimenticare il suo corpo da top model.

Anderson ha dichiarato all’Associated Press "E’ formidabile, ha un grande ritorno nella stampa. Il presidente del circuito di Indianapolis, Tony Gorge, e gli organizzatori del campionato sarebbero probabilmente arrabbiati con me se la togliessi dal campionato, ma vedremo ! Non so se la F1 è una cosa che vuole fare, ma vorremmo incontestabilmente offrirle un test e da lì immaginare il seguito".

Guarda la photogallery dedicata a Danica Patrick

La USF1 ha intanto fissato la data del 24 febbraio per comunicare maggiori informazioni sul suo progetto e secondo un rapporto sempre dell’ Associated Press, la scuderia punterebbe su un budget di 64 milioni di dollari, uno staff di 100 persone e intende ingaggiare due piloti americani.

Il team che ufficialmente sarà situato in nella Carolina del nord, godrà probabilmente di una base anche in Europa, forse in Spagna negli atelier della squadra Ipsilon Euskadi, a Gipuzkoa: "Siamo in trattativa con l’ex ingegnere di F1 Sergio Rinland. – ha spiegato Anderson - Gipuzkoa è una bella città e figura in cima alla nostra lista. La Spagna accoglie inoltre numerose sessioni di prove di interstagione."

La domanda è ovvia, perché tutto questo interessamento degli americano verso la F1? . "E’ il maggior sport meccanico al mondo – conclude il responsabile USF1 - e la più grande audience televisiva. Il NASCAR è uno sport nazionale che non ha mai avuto ambizioni internazionali.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017