Excite

La Virgin Racing si presenta! La nuova sfida di Branson

Ora è ufficiale, il magnate britannico Sir Richard Branson, titolare della Virgin e con affari praticamente in qualunque settore (dalle bevande, ai trasporti aerei e ferroviari, ecc…), dopo la parentesi fortunata dello scorso anno quando la Brawn GP da lui autografata vinse il titolo mondiale, ha deciso di creare una scuderia tutta sua, la Virgin Racing appunto!

La macchina di Branson è una della 4 nuove arrivate che prenderanno parte al Mondiale 2010 (Us F1, Campos e Lotus), solo a che a differenza di tutti gli altri quest’anno la politica della Virgin è al risparmio, e sarà così anche nella F1: - "Lo scorso anno con la Brawn abbiamo cominciato da Davide e siamo diventati Golia - ha dichiarato Branson - perciò abbiamo deciso di guardarci intorno alla ricerca di un grande team e alla fine ce lo siamo fatti da soli, vedremo dove riusciremo ad arrivare. Avremo il budget più basso della Formula 1, ma i soldi non sono tutto. Questo team vuole dimostrare di poter far bene con un'eccellente ingegneria, grandi piloti ed affinità col pubblico".

Sensazioni molto positive anche dal direttore sportivo della Virgin Racing, John Booth: "Sento una grande chimica all'interno del team - commenta Booth - e questo ci dà grande fiducia. I nostri primi obiettivi sono affidabilità, sicurezza ed efficienza: vogliamo guadagnarci il rispetto dei nostri avversari nel paddock. Dal punto di vista dei risultati, è chiaro: puntiamo ad essere il primo team tra i nuovi arrivi".

Un esempio classico del tipo di risparmio che Branson pensa è il fatto che ha deciso di tagliare molto del superfluo, tanto per fare un esempio non ci sarà una galleria del vento, come ha deciso il progettista Nick Wirth, bensì verranno effettuati studi di fluidodinamica al computer: "Nick può portare qualcosa di diverso al mondo delle corse, grazie al suo approccio digitale", ha detto Branson, "un genio della progettazione", ha rilanciato Booth, staremo a vedere.

Intanto sono stati ufficializzati anche i piloti che siederanno sulla nuova scommessa del magnate britannico: la prima guida sarà Timo Glock, che già aveva ufficializzato il passaggio in Virgin qualche giorno fa dopo il ritiro della Toyota, mentre la seconda guida sarà il 25enne Lucas Di Grassi, ex collaudatore Renault al suo debutto in F1.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017