Excite

Lamar Odom in gravi condizioni: messaggi d'affetto dall'Nba

  • Getty Images
Le condizioni di Lamar Odom, giocatore di basket della Nba con trascorsi ai Los Angeles Lakers, sono ancora giudicate gravi. L'ospedale di Las Vegas, il Sunrise Hospital, non ha ancora emesso bollettini medici: un fatto che aumenta le preoccupazioni riguardo allo stato di salute dell'ex cestista di 36 anni. Il malore è avvenuto mentre era in una 'casa di piacere', che nel Nevada è un'attività legale. I motivi sono ancora ignoti, secondo alcune indiscrezioni potrebbero essere legati a un abuso di farmaci. Ma è una voce da verificare.

Purtroppo il ricovero è avvenuto a rilento: dopo l'allarme lanciato da due donne presenti nella struttura, sarebbe servito il trasporto in eliambulanza. Ma Lamar Odom è alto 2 metri e 8 centimetri e non ci sarebbe entrato. Quindi l'unica soluzione possibile era il trasporto in ambulanza con tempi dilatati. "Non posso dire se le sue condizioni si siano stabilizzate o meno, a me sembrano ancora critiche", ha detto il suo amico Jesse Jackson, dopo la visita in ospedale. "Sembra però che ci sia qualche segnale positivo, di sicuro i dottori pensavo che sia in condizioni migliori rispetto a ieri", ha aggiunto. Tuttavia, come detto, non ci sono bollettini ufficiali sulle condizioni di Lamar Odom.

A seguire uno dei video con uno strepitoso canestro di Odom

La carriera di Lamar Odom è legata ai Los Angeles Lakers, con cui ha giocato dal 2004 al 2011, conquistando due titoli Nba nel 2009 e nel 2010. Nel suo palmares figura anche il mondiale vinto con gli Stati Uniti in Turchia, nel 2010, e il bronzo all'Olimpiade di Atene 2004. Dopo aver chiuso la sua esperienza con i Los Angeles Lakers, il cestista ha giocato per una stagione con i Dallas Mavericks. Nel 2012-2013 ha indossato la casacca dei Los Angeles Clippers, prima di cercare la avventura europea - che si rivela deludente - con il Saski Baskonia, squadra basca. Il ritorno in patria, con il New York Knicks, non è stato eccezionale visto che Lamar Odom non è mai sceso in campo. Il mondo della Nba attende perciò buone notizie: "La confraternita di giocatori Nba è tutta con te, ti siamo tutti vicino e ti vogliamo bene", ha scritto su Twitter Chris Paul dei Clips, facendosi portavoce del pensiero dei suoi colleghi.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017