Excite

E’ ufficiale, Lance Armstrong lascia il ciclismo

Le sue intenzioni le aveva già dichiarate a gennaio, ora è ufficiale: Lance Armstrong dice basta. Dopo il Tour Down Under, l’ultima corsa che ha detto avrebbe disputato, il 7 volte campione del Tour de France, a 39 anni, si è deciso ad appendere la ‘bicicletta al chiodo’, per la seconda volta in realtà (infatti anche nel 2006 smise salvo poi ripensarci), ma in via del tutto definitiva.

Non posso dire di avere rimpianti, pensavo davvero di poter vincere un altro Tour – racconta Armstrong in conferenza stampa - . Nè ho rimpianti sullo scorso anno, le cadute, i problemi con la bici erano cose che non potevo controllare. Oggi annuncio il mio ritiro dal ciclismo professionale, adesso voglio pensare solo ai miei cinque figli e a promuovere l'attività di Livestrong (la Fondazione da lui creata per ricerca sul cancro)’.

Intorno a lui aleggiano ancora i fantasmi del doping, infatti è in corso un’indagine dopo le accuse di Landis, per la quali il texano rischierebbe addirittura il carcere, ma lui evita l’argomento con un secco: ‘So quello che so, so cosa faccio e cosa ho fatto’.

Infine c’è chi gli chiede se entrerà in politica, roba seria per gli americani: ‘Non potrei, è un lavoro troppo ingrato. Se lo facessi, deluderei immediatamente la metà degli elettori, che mi accuserebbero di essere o repubblicano, o democratico. E restare perfettamente al centro è impossibile. Dunque, no grazie. Seguirò le attività della fondazione, senza pensare più di tanto a quanto andavo forte scalando l'Alpe d'Huez’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018