Excite

Le prove libere di Melbourne cambiano le gerarchie

Williams avanti tutta, ma c’è chi non ci sta. A ormai poche ora dal Gp d’Australia, prima tappa del Mondiale di Formula 1, è di Nico Rosberg il miglior tempo di Melbourne, in entrambe le sessioni di prove libere. Rosberg con il tempo di 1'26"053 mette il musetto della sua Williams davanti alla Brawn Gp di Rubens Barrichello che chiude secondo a 1'26"157, e alla Toyota di Jarno Trulli terzo in 1'26"350.

Malissimo invece la Ferrari e la McLaren. Il migliore delle due scuderie sovrane nelle ultime stagioni è il ferrarista Felipe Massa, decimo con il tempo 1'27"064 davanti al compagno di squadra Kimi Raikkonen (1'27"204). Le McLaren in crisi nera, soprattutto il Campione del Mondo Lewis Hamilton, terzultimo con il tempo di 1'27"813, dietro al suo compagno di squadra Heikki Kovalainen (1'27"802). Male anche Fernando Alonso 12° in 1'27"232 davanti a Fisichella che con la Force India non va oltre l’1'27"282.

Tutta colpa dei diffusori. Almeno questa è la versione che la Ferrari e la McLaren danno dei loro primi insuccessi, colpa di reinterpretazioni del regolamento e “scorciatoie” prese da Williams, Brawn Gp e Toyota nel loro sviluppo delle monoposto, ma per tutto questo si aspetta il 5 aprile, quando la Fia dopo il Gp della Malesia si riunirà per valutare i ricorsi fatti da Ferrari, Red Bull e Renault.

Insomma c’è la sensazione di “qualcosa di strano” come ha dichiarato anche Stefano Domenicali, responsabile della Ferrari ai microfoni di Sky,ma il punto è un altro, è che finalmente qualcosa si è smosso, come tutti volevano. Si è fatto di tutto per arrivare a questo punto, si sono modificati i regolamenti, le monoposto e i budget per rendere la F1 più divertente ed imprevedibile, ed ora che lo è, vedi i risultati delle prove libere si parte con i ricorsi. Di strano c’è solo che forse, finalmente, si assisterà ad una stagione di F1 dove tutto sarà in discussione fino alla fine e dove forse, finalmente, a vincere sarà lo spettacolo, anche se ai grandi team questo forse brucia un po’.

Domenica al via il Gp d’Australia, comincia una stagione da vivere Gran Premio dopo Gran Premio con il fiato sospeso, finalmente si vedrà davvero chi è il più forte e non sarà solo merito delle auto, finalmente anche i piloti sono chiamati a dimostrare il loro valore.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017