Excite

LeBron torna a Cleveland da avversario e ne fa 38

Welcome back home James’... Questo era quello che avrebbe voluto vedere LeBron James al suo ritorno sul campo dei Cleveland Cavaliers dove ha giocato questa notte con i suoi nuovi compagni dei Miami Heat, in realtà ad attenderlo c’erano solo 20.562 tifosi della Quicken Loans Arena pronti a fischiarlo ad ogni pallone sfiorato.

E lui che fa? Di tutta risposta piazza una prestazione da 38 punti, la migliore nella storia NBA di tutti gli MVP tornati a giocare contro la loro vecchia squadra, e trascina Miami al successo per 90-118, facendo capire a tutti perché lo chiamavano ‘King James’ grazie a 15/25 al tiro, 8 assist e 5 rimbalzi che lasciano i Cavs a -28.

Ha giocato una grandissima partita – ha commentato coach Byron Scott a fine gara - non ho molto altro da aggiungere’, e che vuoi aggiungere ad uno che nel terzo quarto piazza 24 punti (10/12 al tiro) potendosi pure permettere di non entrare nell’ultimo periodo? Alla sua prova aggiungete i 22 punti di Dwyane Wade ed i 15 di Chris Bosh e capirete che per Gibson, Williams, Jamison e compagni una vittoria stanotte non era proprio concepibile.

Mi sono riaffiorati tanti ricordi – ha spiegato LeBron a fine match - ma non ho niente di cattivo da dire ai tifosi di Cleveland. Siamo cresciuti tantissimo dal primo anno in cui sono arrivato, quando chiudemmo la stagione con 17 vittorie: da lì siamo diventati la miglior squadra della Lega in regular season. Comprendo la loro frustrazione, ma ero frustrato anch’io perché non riuscivo a fare quello che volevamo. Auguro tutto il meglio a questa squadra e a tutti questi tifosi’.

Altri risultati:
GOLDEN STATE WARRIORS - PHOENIX SUNS 101-107

Foto: nba.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019