Excite

Lionel Messi resta a Pechino

Il Barcellona ha deciso di non avvalersi della sentenza favorevole arrivata ieri dal tas, il tribunale arbitrale sportivo, secondo la quale gli under 23 possono essere trattenuti dai club di appartenza. Lionel Messi resterà perciò a Pechino, regolarmente a disposizione della nazionale argentina.

Indiscrezioni parlano di una trattativa tra il club blaugrana e la federazione argentina, che, in cambio del grosso favore ricevuto, accenderà una polizza assicurativa in grado di tutelare il Barça in caso di infortunio e, soprattutto, eviterà in futuro di convocare Messi per quelle amichevoli considerate superflue.

La sentenza del Tas ha inflitto un duro colpo alla Fifa. Secondo l'organo sportivo con sede a Losanna " il torneo olimpico non fa parte del calendario coordinato di partite e non esiste una decisione specifica del Comitato Esecutivo della Fifa che stabilisca l'obbligo dei club di liberare i giocatori under 23 per questo torneo ".

Insieme al Barcellona, per Messi, erano ricorsi all'ultimo grado della giustizia sportiva anche Schalke 04 (Rafinha) e Werder Brema (Diego). "Diego e Rafinha sono convocati, continuano a far parte del gruppo e oggi giocheranno" ha spiegato il portavoce della Federcalcio brasiliana Rodrigo Paiva. "Noi ci adeguiamo alle decisioni della Fifa".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017